Apprendiamo proprio oggi una notizia molto interessante sulla nostra cara cittadina: da oggi i diversamente abili non dovranno più temere i marciapiedi del nostro paese, Cerignola, poichè finalmente si è compresa l’importanza dell’abbattimento delle barriere architettoniche ancora esistenti, e la riduzione delle pendenze lì dove si è già provveduto all’abbattimento, che da anni impediscono il libero passaggio. Abbiamo estrapolato da un sito web locale alcuni passaggi a nostro avviso importanti e di pubblico interesse e di seguito li riportiamo.

A Cerignola, proprio questa mattina sono state portate a termine le ultime due rampe per le persone con disabilità in prossimità della villa comunale. A spasso per la città con Simone Marinelli (presidente dell’associazione “Superamento Handicap” e referente del sindacato nazionale S.F.I.D.A.) con l’assessore alla sicurezza Franco Reddavide e l’assessore al bilancio Nicola Gallo, ci siamo potuti render conto di quanto possa essere complicato fare anche soli 20 metri di percorso in città dove, in alcuni punti mancano ancora le strutture adeguate ed in altri invece, pur essendoci le strutture, non possono essere percorse a causa di una pendenza che supera l’ 8% previsto dalle norme vigenti. Dopo la stipula di un protocollo di intesa, tutti i lavori sono stati seguiti in prima persona da Marinelli dal momento della progettazione fino a quello del collaudo. “Dopo anni di lotte intraprese contro l’indifferenza, posso finalmente dirmi soddisfatto per il lavoro svolto dalle varie amministrazioni succedutesi nel corso degli ultimi anni che si sono sempre mostrate attente al problema.”