Si è tenuto il 10 Agosto, presso la Chiesa B.V.M. Assunta in Cielo, l’incontro col dott. Magdi Cristiano Allam. Un convegno dal titolo “La figura di Maria nell’Islam e nel N.T. :differenze, dialogo e convivenza tra le persone di buona volontà”, che ha fatto subito notizia, sia per la forza del tema trattato, sia per la presenza del coraggioso Allam il quale, con la sua conversione al Cristianesimo, continua a fare scalpore. Tanti sono stati gli spunti di dicussione, dalla definizione del perfetto musulmano, ai punti d’intersezione che esistono tra l’Islam e la religione Cristiano-Cattolica. La religione islamica considera – Maria la madre del profeta Gesù ed è tutt’oggi oggetto di venerazione da parte delle donne -, ha rilevato Allam, il quale però di seguito sottolineava le grandi divergenze esistenti tra le due religioni. Ancora oggi nessuno è in grado di comprendere come mai esistano divergenze così profonde, ed è veritiero considerare un punto d’incontro come una condizione utopica. Partendo dal tema principale del Nuovo Testamento, “l’amore“, il giornalista ha messo in luce il vero significato del testo nel mondo globalizzato, e cioè l’importanza per l’Europa intera delle parole di amore e fratellanza della Bibbia, che mai potranno convergere verso il fondamentalismo islamico. –Guardando Maria, nel grembo di Maria, si può costruire un’Europa diversa – ha concluso Allam. In linea con quello che è il Magistero di Benedetto XVI, lo stesso ha ultimato il suo intervento parafrasando le parole dell’allora cardinale Ratzinger – in compagnia di Maria si possono incontrare persone di diverse religioni, che intendono seguire alcuni valori etici condivisibili da uomini di buona volontà-.
Questo incontro ha permesso a tutti quelli che sono intervenuti di riflettere sull’Europa ma anche sulla nostra città, perchè se si può pensare “un’Europa diversa“, forse si può anche immaginare una Cerignola diversa e migliore.

Comments are closed.