Si è svelato al pubblico e ai tifosi l’Audace Cerignola 2010/11: ieri sera, nella cornice di Piazza Matteotti, una buona affluenza di curiosi e un gruppo di supporters non numerosissimo ma ugualmente rumoroso, hanno assistito alla presentazione. Dopo l’ingresso sul palco della dirigenza (presidente Dinisi, ds Losito) e dello staff tecnico, (mister Di Corato, l’allenatore in seconda Crudele, il preparatore atletico Capozza), ecco la rosa dei gialloblu: PORTIERI Leuci (92, dal Bisceglie), Renna (92), Dimmito (91); DIFENSORI Lasalandra R. (dal Bisceglie), Papagno (87), Matera (89, dall’Ostuni), Trovato (87, dal Francavilla F.), Compierchio (91), Tarantino (92); CENTROCAMPISTI Grieco G. (91, dall’Andria), Grieco Giu. (87), Patruno (88), Lombardi (93), Conte (81), Pugliese (92, dal Manfredonia), Zonno (91, dal Castellana), Tarantino (90), Rufini (72, dal Bisceglie); ATTACCANTI Piscopo (85, dal Trani), Lasalandra L. (84), Zitolo, Giacco (73, dal Grottaglie). Una squadra che può contare su un mix di giovani rampanti ed elementi di esperienza, composta in maggioranza da calciatori locali, che sappia divertirsi e divertire, come dichiara subito il presidente Dinisi: «Credo ci siano i presupposti per fare bene, quest’anno ci siamo mossi in anticipo rispetto al passato sul mercato acquistando le prime scelte disponibili. Sarà un campionato molto competitivo con squadre blasonate, ma con questi ragazzi ce la giocheremo tutta». Due parole anche su Di Corato: «Non pensavamo di arrivare a lui, ma è voluto tornare fortemente in questa piazza. A me piace vedere tanti gol, e lui mi ha assicurato il bel gioco». Il tecnico, dal canto suo, osserva: «L’obiettivo è una stagione importante, stiamo lavorando bene. L’amalgama procede, e uomini navigati come Rufini nel gruppo fanno crescere i più giovani. Ringrazio la società per avermi fatto tornare in una piazza alla quale sono molto affezionato». Il centrocampista calabrese, già nominato capitano e faro dichiarato della squadra, chiamato in causa, si presenta: «Il mio ruolo è anche quello dichiarato dal mister, oltre a fare bene in campo; quando mi ha prospettato di venire a Cerignola non ci ho pensato due volte, la storia della società parla da sè. Ai tifosi dico di starci vicino e che li renderemo orgogliosi di noi dando sempre il massimo in campo». Ora non resta che aspettare i responsi, i primi, del campo: domenica prossima primo turno di Coppa Italia, si comincia a fare sul serio.