Nel tentativo di fare chiarezza si susseguono notizie ed aggiornamenti, su testate locali e nazionali, circa l’omicidio di una donna avvenuto nella tarda serata di sabato 28 agosto. Con l’evolversi della situazione stiamo anche aggiornando l’articolo.
29.08.10 ore 17.21
L’episodio – secondo gli investigatori del commissariato di polizia di Cerignola e della Questura di Foggia che indagano sull’accaduto – sarebbe avvenuto «in un contesto di frequentazioni allargate rispetto alla cerchia familiare». E sarebbe il frutto di una rabbia accumulata nel tempo, tanto che l’aggressore ha agito a volto scoperto e ha sparato incurante della presenza di bambini. Gli investigatori ritengono quindi che l’omicidio sia avvenuto nell’ambito di una situazione di contrasti esistenti da tempo tra più persone in qualche modo legate alla donna. Forse – si ipotizza al momento – per voci messe in giro, pettegolezzi, che l’aggressore ha ritenuto essere nocivi per sè o per la reputazione di persone a lui vicine. Ieri i contrasti erano cominciati nel pomeriggio tra più persone ed erano continuati tra altre persone, anche al di fuori della cerchia famigliare. Anna Perrucci, dunque, sarebbe stata uccisa perchè ‘vicina’ a persone coinvolte nei litigi avvenuti nel pomeriggio. (da lagazzettadelmezzogiorno.it)

29.08.10 ore 13.44 (fonte Adnkronos) – Gli investigatori della Squadra Mobile e del Commissariato di Polizia di Cerignola, in provincia di Foggia, questi ultimi diretti dal dottor Luciano Di Prisco, hanno ricostruito movente, dinamica e individuato il possibile autore dell’omicidio avvenuto ieri sera a Cerignola dove e’ morta una donna di 32 anni, Anna Perrucci, che stava uscendo dall’abitazione dei suoceri insieme al marito e ai due figli piccoli. Il presunto autore dell’agguato sarebbe una persona con precedenti penali che viene attivamente ricercata. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore del Tribunale di Foggia, Paola De Martino.

29.08.10 ore 12.54 L’uomo sospettato dell’uccisione sarebbe stato individuato tramite le dichiarazioni fatte nella notte da amici e conoscenti della vittima, sentiti dagli investigatori. A quanto si è saputo, si tratterebbe di una persona molto vicina alla famiglia della donna e potrebbe aver ucciso per vecchi rancori, sedimentati e alimentati da contrasti banali.
(da Repubblica.it http://bari.repubblica.it/cronaca/2010/08/29/news/cerignola-6586630/?ref=HREC1-1)

29.08.10 ore 8.00 La vittima si chiamava Anna Perrucci ed è stata uccisa con alcuni colpi d’arma da fuoco. Nessun dettaglio è trapelato, però pare che la donna fosse appena uscita da un’ abitazione, quella della suocera, quando è stata raggiunta dal sicario. La donna era in compagnia del marito e della figlia di un anno e mezzo. Quest’ultima è rimasta colpita ed è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico in nottata. I medici del Tatarella tengono la prognosi ancora riservata ma giurano che non è in pericolo di vita. Adesso si cerca l’uomo in una indagine che vede impegnati congiuntamente le forze di Cerignola e quella del comando di Foggia.

29.08.10 ore 3.00 Una donna, moglie di un pregiudicato cerignolano è stata uccisa nella tarda serata di sabato 28 agosto, ferita la figlia. (da Teleradioerre)

1 COMMENTO

Comments are closed.