«La fotografia della classifica del Sole 24 Ore è impietosa: la Puglia di Vendola è bocciata sonoramente, specie nei capitoli che, come la salute, dipendono direttamente dall’Ente Regione». Questo il commento dell’europarlamentare del Pdl (Generazione Italia) Salvatore Tatarella alla classifica 2000-2010 delle Regioni italiane pubblicata stamane dal Sole 24 ore.
«La Puglia – continua Tatarella – precede nella classifica generale soltanto Calabria, Sicilia e Sardegna, ma è comunque in zona retrocessione, preceduta fra le aree meridionali sia dalla Basilicata e dal Molise sia dalla Campania. È molto significativo che sullo sviluppo economico e sulla salute la Puglia arretri non solo nel paragone con le altre regioni, ma anche in termini assoluti».
«La Puglia migliore – conclude Tatarella – peggiora a vista d’occhio. Né le ambizioni da premier del governatore lasciano sperare in un rapido rilancio. Va detto che i Pugliesi sono incolpevoli: Vendola è l’unico presidente eletto con una cifra percentuale di molto inferiore alla maggioranza assoluta dei voti validi. È stata la nostra insipienza nel costruire un’alternativa a rendergli possibile un altro mandato di governo. Purtroppo per i cittadini».

4 COMMENTI

  1. Per la serie a volte ritornano….
    …la puglia Migliore cresce e si rafforza, e si presenta come esperienza modello di governo, nonostante le batoste ricevute dal sig. tremonti e dallo scudiero Fitto.
    E’ vero che stiamo parlando con un esperto di “sonore sconfitte” (da sindaco, da parlamentare, oggi parlamentare europeo grazie ai voti di altri…) ma qui pare aver preso un bel granchio…

  2. Senza voler fare polemiche, sono daccordo con il post che precede.
    Da giorni sto esponendo il seguente paradosso nella cerchia di amici e che ora diffondo:
    un parlamentare europeo, eletto con il PDL, primo dei non eletti, poi subentrato a Berlusconi, oggi è uno dei più strenui elementi di questo minuscolo partitino dei finiani.
    Le dimissioni no??

  3. ottima analisi Gianluca!
    si dimetta e vediamo se riesce a prendere tutti quei voti, che erano voti del simbolo pdl, e non certo personali.

    Venne eletto perchè il premier non accettò il seggio

Comments are closed.