In un comunicato il movimento politico La Cicogna chiede lumi sulla situazione della pianta organica e dell’ammontare delle spese del Comune di Cerignola. Nel documento, a firma del consigliere Michele Monterisi, si nota che nella riunione del 31 agosto della IV Commissione consiliare è emersa una situazione generale non felice per l’ente. Si sottolinea poi, l’assenza alla riunione dell’Assessore Palladino, competente per il settore, non informato a suo dire della stessa: quindi non presente per cause non di sua volontà, afferma Monterisi. In particolare l’attuale forza lavoro in Comune è pari (compresi i vigili urbani) a 135 unità, a fronte di un fabbisogno di circa 250 elementi per il corretto funzionamento dell’ente. Inoltre le somme versate per le “indennità accessorie” ammontano a circa 810 mila euro in totale. Il rappresentante consiliare della Cicogna si chiede il perchè di tale esorbitante cifra e come mai vengano preferite alcune unità piuttosto che altre ed un altro quesito ancora: perchè non si assumono nuovi soggetti, abbattendo i costi sostenuti? Per tali motivi Monterisi chiede a nome del suo gruppo consiliare di conoscere in maniera dettagliata gli emolumenti corrisposti ai dipendenti comunali; di relazionare in Consiglio Comunale, con l’aiuto dei dirigenti, il metodo di scelta delle unità individuate per svolgere i compiti; di sapere come verranno svolte le procedure di sostituzione del personale che nei prossimi anni sarà posto in quiescenza.

CONDIVIDI