Stecca alla prima di campionato l’Audace Cerignola: nel derby a Vieste i ragazzi di mister Di Corato escono battuti per 2-0, sconfitta che smorza l’entusiasmo seguito alla vittoria in Coppa Italia, mentre per i garganici un successo che conferma la qualità di un gruppo che potrà ben figurare nel torneo. Grande caldo ambientale allo stadio “Spina”, per il ritorno nella massima serie regionale dopo 18 anni. Di Corato schiera Leuci tra i pali, in difesa Compierchio, Pisano, LasalandraR., Papagni; a centrocampo Rufini, Patruno e Zonno; in attacco Giacco supportato da Piscopo e Luigi Lasalandra. Partenza subito a spron battuto per i biancazzurri, che si gettano in attacco e all’11’ usufruiscono di un calcio di rigore: batte Gentile ma il numero uno ex Bisceglie respinge di piede. Ancora occasioni per il Vieste ma Leuci fa buona guardia. Il gol arriva proprio in chiusura di tempo: é Rocco Augelli a realizzare, dopo un’insistita azione solitaria con un tiro da posizione defilata che tradisce sul primo palo il fino a quel momento attento portiere gialloblu. Secondo tempo con il Cerignola alla ricerca del pari, dopo un primo tempo nullo, non riuscendo però a sfondare la linea difensiva locale che concede solo un palo su conclusione di Piscopo e ribattuta debole di Lasalandra. Sempre l’attaccante dell’Audace sciupa una facile occasione in area piccola poco dopo. A otto minuti dal termine i garganici chiudono la contesa, raddoppiando su azione in contropiede con l’attaccante Marino. Le note positive della giornata arrivano dalla risposta della squadra, seppur infruttuosa nel secondo tempo e da un Rufini in palla non molto assecondato dai compagni; di contro l’attaccante Giacco è sembrato molto solo, non adeguatamente supportato in avanti. Tra gli altri risultati della giornata si segnalano il pareggio 1-1 del Racale a Manduria, le vittorie di Monopoli e Fasano rispettivamente con Maruggio e Manfredonia, la sconfitta in extremis del Martina a Tricase per 2-1. Prossimo avversario domenica 12 al “Monterisi” il Sogliano, che oggi ha battuto in casa il San Paolo Bari di misura; già quasi una prova d’appello per non lasciare subito troppe distanze in classifica: si attende una pronta reazione.

CONDIVIDI