La Giunta comunale potenzia il servizio di assistenza alla comunicazione e all’autonomia: 19 ragazzi verranno seguiti da operatori sociali nel loro percorso scolastico. La gestione delle attività affidata all’associazione “Superamento Handicap”. Il sindaco Giannatempo: «Nessuno deve rimanere indietro, a tutti gli stessi diritti».

Diciannove alunni diversamente abili di scuole elementari e medie di Cerignola verranno seguiti nel loro percorso scolastico da altrettanti operatori sociali. Si tratta di figure professionali definite tecnicamente “assistenti alla comunicazione e all’autonomia ed affiancheranno gli insegnanti di sostegno, con i quali attueranno i Pei (Progetti educativi individualizzati) predisposti dai Glh (Gruppi di lavoro operativo per disabili) presenti in ogni istituto. Il servizio, partito lo scorso anno scolastico – ne hanno usufruito sette alunni – è stato potenziato dall’Amministrazione comunale, approvando una delibera di giunta ad hoc su proposta della neonata Agenzia comunale per le politiche sociali, guidata da Giuseppe Russo, coadiuvata dalla dottoressa Laura Gallucci, una delle assistenti sociali del Comune. «Nessuno deve rimanere indietro –afferma il sindaco Antonio Giannatempo -. A tutti vanno garantiti gli stessi diritti, questo è quello che faremo sempre». Si dà così una risposta alle sollecitazioni di quelle scuole della città che hanno rappresentato la necessità di provvedere all’assegnazione di personale specializzato a supporto di alcuni alunni con gravi handicap. Le scuole hanno fatto da tramite, naturalmente, tra Amministrazione comunale e famiglie, che hanno formulato richieste in tal senso ai dirigenti dei vari istituti, con la fattiva collaborazione dell’ associazione “Superamento Handicap” di Cerignola, impegnata in prima linea nella tutela dei diritti delle persone diversamente abili. E a questo gruppo, anche quest’anno, è stata affidata la gestione delle attività, considerati i proficui risultati raggiunti nei mesi scorsi sul fronte dell’effettiva integrazione scolastica dei ragazzi. Gli operatori impegnati a partire dai prossimi giorni posseggono competenze specifiche, qualificate dalla partecipazione a un corso di formazione organizzato da “Superamento Handicap”. Il servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione è inserito nel Piano sociale di Zona per la triennalità 2010-2012; l’attivazione seguirà il trasferimento dei fondi dalla Regione Puglia, che però non potrà avvenire prima della fine dell’anno. Per il primo mese, dunque, sarà l’Amministrazione a garantire la copertura finanziaria del progetto, erogando 18.000 euro a favore di “Superamento Handicap” per il periodo tra il 20 settembre ed il 20 ottobre. La somma è stata individuata in considerazione del numero di ore settimanali richieste dal Glh di ogni scuola e dal costo orario di 15 euro. Nei prossimi mesi il direttore dell’Agenzia comunale per le Politiche sociali, Giuseppe Russo, incontrerà i componenti dei Glh di tutte le scuole interessate al servizio per regolamentare le modalità di presentazione delle domande per l’anno scolastico 2011-2012.

CONDIVIDI