Andiamo alla scoperta dell’avversario di domani dell’Audace Cerignola nella seconda giornata del campionato di Eccellenza. Di scena al “Monterisi” lo Stefanizzi Sogliano, società salentina che partecipa per il terzo anno consecutivo alla “Premier league” regionale. I rossoneri leccesi vogliono ripetere le buonissime stagioni precedenti, nelle quali hanno conquistato rispettivamente il quinto posto (con qualificazione ai playoff), e il settimo l’anno scorso. Guidato dall’allenatore Enzo Carbonella, il team del Sogliano vede tra le sue fila interessanti elementi, tra cui si segnalano: il difensore Ricciato con il vizio del gol; il centrocampista di sostanza e qualità Patruno; gli attaccanti Adeshokan (nigeriano con trascorsi nelle giovanili dell’Inter) e D’Amblè. Quest’ultimo rappresenta il calciatore più rappresentativo: infatti il bomber classe 1974 ha esperienze in serie A giovanissimo con la maglia del Lecce e tanti anni passati in C1 e C2 con le casacche, per citarne alcune, di Casarano, Acireale e Brindisi. Ha sempre garantito un buon numero di segnature e negli ultimi tre anni ha giocato con il Grottaglie in serie D. I ragazzi di Di Corato dovranno guardarsi soprattutto da loro, fermo restando il buon impianto generale di una compagine che all’esordio ha vinto, e bene, contro il San Paolo Bari mentre in Coppa Italia è stato eliminato giovedì dal Copertino. Un anno fa, il Sogliano ha espugnato il terreno cerignolano vincendo per 1-0 in quella che era la prima di campionato. In casa gialloazzurra il mister ex Bisceglie sembra intenzionato ad effettuare alcune modifiche rispetto all’undici di domenica scorsa: in porta il confermato Leuci, in difesa con Lasalandra, Pisano e Papagni ecco Matera; a centrocampo probabile Gabriele Grieco e in attacco Gigi Lasalandra e Piscopo con Giacco inizialmente in panca. Serve dare continuità al passaggio del turno in Coppa Italia muovendo la classifica dopo la sconfitta senza attenuanti di Vieste: vedremo se la strigliata del presidente Dinisi avrà avuto effetto. A dirigere domani l’incontro sarà De Leo di Molfetta, con inizio alle ore 16 ed ingresso unico fissato dalla società a 7 euro.

CONDIVIDI