Divisione della posta tra Terlizzi ed Audace Cerignola nella gara valevole per il terzo turno del campionato di Eccellenza. Un pareggio (1-1) che lascia praticamente immutata la classifica di entrambe le formazioni, e fa giungere alla conclusione che Di Corato dovrà ancora lavorare sodo per ottimizzare manovra e fluidità di gioco dei suoi. Il primo tempo termina sull’uno a uno: vantaggio di L.Lasalandra, poi alcune occasioni fallite per il raddoppio. E così i rossoblu pareggiano: colpo di testa del bomber Manzari nel recupero della prima frazione tra le polemiche: il cross parte con un giocatore infortunato a terra. I gialloblu recriminano su alcune decisioni discutibili della terna arbitrale, con soprattutto l’episodio determinante della gara. Lasalandra lanciato a rete viene fermato in area con un gomito sul petto; rigore? No, ammonizione per simulazione e doccia anticipata per doppio giallo. Nella ripresa l’Audace non cerca l’affondo accontentandosi del punto maturato e in inferiorità numerica si difende dagli attacchi dei padroni di casa. Il Cerignola in virtù di questo risultato è penultimo in classifica, in compagnia di altre tre squadre, a quota 2 punti in tre partite; alle sue spalle solo il Manfredonia e il Lucera, altre due foggiane. Alla prossima  proprio il Lucera affronterà l’Audace domenica, nella quarta giornata: un derby che sa già di occasione da non fallire assolutamente per non perdere ulteriore terreno dalle prime, per conquistare una vittoria tale da rendere almeno sufficiente il trittico sostenuto in questi giorni. Negli altri risultati di giornata il Sogliano travolge 3-0 il Maruggio ed è primo in solitaria; nuovo stop per il Martina a Locorotondo, prima storica vittoria del Racale in Eccellenza sul Castellana e termina in parità Vieste-Liberty Monopoli. E’stato stabilito poi l’avversario in Coppa Italia: nel secondo turno nuovo incrocio col Vieste (andata in casa il 23 settembre, ritorno il 7 ottobre a campo invertito).

CONDIVIDI