Vittoria larga per l’Audace Cerignola nell’andata del secondo turno di Coppa Italia: l’Atletico Vieste soccombe per 4-2, risultato che poteva essere più ampio se gli ospiti non avessero accorciato in chiusura di ripresa. Show dei gialloazzurri nel primo tempo, concluso sul punteggio di 4-1, con un undici di partenza parzialmente rivoluzionato dal turnover. Travolgente la manovra e la voglia di fare dei padroni di casa che sommergono i garganici con occasioni e reti segnate, nonostante un pomeriggio abbastanza caldo dal punto di vista meteorologico. Eppure è il Vieste a passare per primo, con una sfortunata autorete di Trovato all’ottavo minuto; il Cerignola non si perde d’animo e inizia a martellare azioni, e al 21’arriva il pareggio con Rosario Conte. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo i ragazzi di Di Corato si scatenano, bucando per tre volte la porta biancazzurra. La successione dei gol: al 31’Trovato, che così riscatta l’autogol; al 40’Conte firma la sua personale doppietta; proprio allo scadere è Patruno a realizzare il poker. Nella ripresa si bada essenzialmente a mantenere i ritmi bassi e conservare l’ampio vantaggio, piano che riesce a metà perchè l’arbitro foggiano Catucci, a sei minuti dal termine, decreta un rigore al Vieste trasformato da Gentile. Un risultato indubbiamente positivo, ma che non deve dare la presunzione di trovarsi già alle semifinali: il 7 ottobre sul Gargano ci vorrà molta attenzione. Ecco gli altri risultati del secondo turno: Terlizzi-Liberty Monopoli 2-1; Castellana-Martina 3-1; Tricase-Copertino ha avuto inizio alle 19.30. Infine una notizia appena arrivata questo pomeriggio: il Casms (comitato per la sicurezza nelle manifestazioni sportive) ha vietato la trasferta di domenica a Fasano per i sostenitori cerignolani. Una decisione prevista, visti gli ultimi precedenti di attrito tra le due tifoserie, che sarà certamente ratificata dalla Prefettura di Brindisi.