Per la quinta giornata del campionato di Eccellenza, si scontreranno domani Fasano e Cerignola, non una partita come le altre: anzi, per i tifosi più accaniti potrebbe essere definita “la” partita. Stagione 2006/2007, le due squadre si contendono in un duello appassionante la vittoria nel torneo che, alla fine e non senza accuse di “accomodamenti”, va ai brindisini che salgono di categoria. Le tifoserie si scambiano messaggi poco amichevoli, e forse proprio da tali precedenti scaturisce la decisione del Casms di vietare la trasferta per l’incontro ai tifosi ofantini nella città della Selva. Il Fasano, tornato in quinta serie dopo tre stagioni in serie D, affianca in classifica i gialloblu: stesso bottino di punti (5), stesso ruolino di marcia (una vinta, due pari, una sconfitta). I biancazzurri hanno allestito una formazione che vuole ben figurare ma, probabilmente, non accreditata tra le pretendenti al titolo. Subito in avvio i primi problemi, con l’esonero dell’allenatore Savoni per divergenze con la società nonostante la vittoria alla prima con il Manfredonia; al suo posto Longo, reduce dal trionfale successo di Nardò, il quale ha collezionato due punti in tre gare. La campagna acquisti dei brindisini vede come fiori all’occhiello l’attaccante Pighin (dal Sogliano), il centrocampista ex Nardò Tartaglia, il difensore Ciardi (l’anno scorso all’Audace); da tenere sotto controllo anche il veloce esterno alto Ragno, così come l’ultimo arrivato, il forte centrale di difesa Bartoli. Il Cerignola invece, vuole dimostrare di saper infilare una serie di vittorie consecutive, ed un successo domani su un campo in ogni caso difficile senza l’aiuto dei supporters amici sarebbe un segnale molto forte per il campionato. Si può fare, poiché domani al Fasano mancheranno per squalifica proprio il bomber Pighin e Sarnelli, espulsi nel match nervoso di Martina. Di Corato, mister gialloblu, potrebbe dare fiducia ad alcuni ragazzi che hanno fatto bene in Coppa, in primis Conte, anche per gestire bene le energie in vista dei numerosi impegni prossimi. Confermato Trovato in difesa, tornerà dal primo minuto Lasalandra che ha scontato lo stop inflitto dopo Terlizzi. Si giocherà al “Vito Curlo” alle ore 15,30 con la direzione di gara dell’arbitro Panarese di Lecce.

CONDIVIDI