Nei partiti, in passato, si “lavorava” anche in termini di formazione degli iscritti. Era consuetudine organizzare incontri di discussione su determinati problemi per avviare un processo di coinvolgimento e di crescita. Il movimento politico La Cicogna oggi riscopre questa buona pratica e inaugura una serie di incontri dal titolo “il sabato della politica”. Saranno 9 seminari di formazione all’impegno politico, in cui verranno affrontati temi politici come la morale, il bene comune, l’economia, il consenso, l’educazione e l’amministrazione pubblica. (Per visualizzare il programma cliccare sull’immagine)

Il dato certo è che Metta da avvio ad una sfida culturale per la città. Seppur sarebbe stata più corretta epistemologicamente la dizione “educazione all’impegno politico” e non “formazione all’impegno politico”. Inoltre, forse, sarebbe stato opportuno inserire nell’iniziativa dei relatori meno legati ad un determinato modello antropologico, anche per avvicinarsi a realtà differenti. E in ultimo, invitare qualche leader politico, di qualsiasi fazione, avrebbe spostato il discorso anche sull’agire politico, spesso tanto criticato.

Ma al di là di tutto, appartenenze politiche e personalismi, questa bella iniziativa può essere davvero un input per il riavvicinamento della gente, e soprattutto dei giovani, alla politica.

  • Rino Santorufo

    Vi spiego perchè “formazione” e non “educazione”:
    la formazione è intesa come processo dinamico dell'”acquisir forma”, del “formarsi” e del “tras-formarsi”, come dimensione ove si realizza l’integrazione critico-costruttiva del nesso educazone – istruzione.
    Pertanto, il “formarsi” risulta più idoneo.

  • mah

    mah

  • Gennaro Balzano

    Detto in parole spicciole…Educare all’impegno o alla politica è il passo fondamentale affinchè si “formi” un buon cittadino…
    quindi si educa per fa sì che la formazione (processo globale) possa aver luogo (successivamente).
    Un seminario su temi politici (credo che anche voi lo pensate così), dovrebbe stimolare la riflessione su certi temi e non veicolare “contenuti preparati” (istruzione).
    Con l’educazione all’impegno e l’esercizio di tale impegno…si avvia il processo di formazione (che non può attuarsi e realizzarsi in 9 seminari).
    Educazione è il termine più corretto…e puoi verificarlo girando anche un pò su google…
    …in alternativa, in molti hanno studiato tale tema e sono gli autori della tesi che io stesso ti propongo nel commento.
    Puoi trovare il tutto in
    – Bertolini P., Educazione e Politica, Raffaello Cortina Editore, Milano 2003
    – Erbetta A., Senso della politica e fatica di pensare, CLUEB, Bologna 2003
    – Corsi M., Sani R. (a cura di), L’educazione alla democrazia tra passato e presente, Vita e pensiero, 2004

  • patrizio

    “E in ultimo, invitare qualche leader politico, di qualsiasi fazione, avrebbe spostato il discorso anche sull’agire politico, spesso tanto criticato”

    gli inviti sono stati fatti……ma gli impegni relaytivi alla visita della sig.ra Divittorio hanno tenuto lontano i consiglieri del PD e non so’ cosa i consiglieri del PDL.

    • Staff

      Grazie per la precisazione!