Sabato 2 ottobre p.v., l’Associazione “ Volontari di Protezione Civile Città di Cerignola O.N.L.U.S. inaugura la nuova Sede Sociale ed Operativa presso l’I.I.S.S. “Augusto Righi” di Cerignola. La cerimonia inizierà alle ore 18.30 con il simbolico taglio del nastro. Hanno confermato la propria partecipazione le massime autorità civili, militari e religiose. La Protezione Civile Nazionale sarà presente con due funzionari, Lello Cafaro e Raffaele Celeste, del Dipartimento di Protezione Civile Regione Puglia.

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI:
Moderatore dott. Nicola Netti, Volontario di Protezione Civile

  • Pasquale Battaglino, Presidente Volontari di Protezione Civile Città di Cerignola;
  • S.E. mons. Felice Di Molfetta, Vescovo della Diocesi di Cerignola ed Ascoli Satriano;
  • Dott. Antonio Giannatempo, Sindaco Città di Cerignola;
  • Dott. Lello Cafaro, Funzionario Dipartimento Protezione Civile Regione Puglia;
  • Avv. Domenico Farina, Assessore Provinciale ai Lavori Pubblici e alla Protezione Civile;
  • Dott.ssa Elena Gentile, Assessore Regionale al Welfare;
  • Dott. Fabiano Amati, Assessore Regionale alle Opere Pubbliche e alla Protezione Civile

Questa iniziativa giunge a coronamento del primo semestre di attività dei “Volontari di Protezione Civile Città di Cerignola” che ha visto l’Associazione presente, con tutte le sue unità operative, in tutte le manifestazioni civili e religiose della nostra Città, per garantire con efficienza la migliore riuscita delle stesse. In questa giornata di festa, gli oltre ottanta Volontari si uniranno insieme ai propri familiari e a tutti coloro che hanno sostenuto in vario modo i primi passi di un’iniziativa di ”civile volontariato” che sta riscuotendo sempre più successo ed ammirazione fra i cittadini, gli Amministratori e le Forze dell’Ordine.

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE (Pasquale Battaglino)
Sono orgoglioso di presiedere questa Associazione composta da donne e uomini che, provenendo da diversi ambiti lavorativi e da diversi percorsi di vita personale, hanno deciso di unirsi e donare il proprio tempo per un’iniziativa di volontariato. L’energia, la determinazione e l’amicizia che pervadono il nostro lavoro, e non solo questa giornata di festa, rendono questa esperienza ancora più gratificante per i nostri volontari, impegnati in un progetto che dà alla comunità di Cerignola risultati immediati e misurabili, oltre che un costante stimolo di crescita civile.”

Volontari di Protezione Civile Città di Cerignola in breve.

Costituita nel marzo del 2010, l’Associazione di volontariato e promozione sociale rientra nel sistema di Protezione Civile Nazionale. Attualmente conta oltre ottanta volontari effettivi; ma ancora tante sono le persone che chiedono di entrarne a far parte per “regalare” il proprio tempo libero ad una valida iniziativa di volontariato. Il volontariato di Protezione Civile è divenuto, negli ultimi anni, un fenomeno nazionale con caratteri di partecipazione e di organizzazione particolarmente significativi, essendo nato sotto la spinta delle grandi emergenze verificatesi in Italia a partire dall’alluvione di Firenze del 1966 fino ai terremoti del Friuli, dell’Irpinia e dell’Abruzzo. Infatti, quando nel 1992 fu istituito, con la legge 225/92, il Servizio Nazionale della Protezione Civile, anche alle organizzazioni di volontariato venne espressamente riconosciuto il ruolo di “struttura operativa nazionale”, parte integrante del sistema pubblico, alla stregua delle altre componenti istituzionali, come il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, le Forze Armate, le Forze di Polizia, il Corpo forestale dello Stato, etc. Il Gruppo di Volontari di Cerignola ha come obiettivo, condiviso con tutte le altre Associazioni di volontariato di Protezione Civile in Italia, quello di creare nel proprio territorio un servizio di pronta risposta alle esigenze della Protezione Civile, in grado di operare integrandosi, se del caso, con gli altri livelli di intervento previsti nell’organizzazione del sistema nazionale della Protezione Civile (sussidiarietà verticale), valorizzando al massimo le forze della cittadinanza attiva ed organizzata presente in ogni comune d’Italia (sussidiarietà orizzontale), in piena integrazione con le forze istituzionali presenti sul territorio. La formazione teorico – pratica dei volontari è garantita da corsi di primo avviamento e da corsi di specializzazione che regolarmente vengono svolti con l’ausilio prezioso di funzionari del Dipartimento Regionale di Protezione Civile, istruttori del Corpo dei Vigili del Fuoco, personale medico del Servizio 118, etc. In tal senso, il giorno 9 ottobre p.v., inizierà un nuovo corso di preparazione per i nuovi volontari, a cui seguirà – in caso di superamento delle prove di esame – un periodo trimestrale di tirocinio pratico prima di essere immessi in servizio effettivo di Volontario.