Il Comune li alienerà ai legittimi assegnatari, che attualmente versano un canone d’affitto convenzionato all’Ente. Il ricavo potrebbe ammontare a 3 milioni di euro: . Il Sindaco Giannatempo: “Li utilizzeremo per finanziare nuove opere pubbliche”. L’Assessore Gallo sottolinea “la celerità con la quale abbiamo sbloccato una situazione che si trascinava da troppo tempo”

E’ in dirittura d’arrivo l’alienazione degli immobili di proprietà comunale in via Milano. Il Comune venderà 60 appartamenti alle famiglie che attualmente li occupano versando un canone d’affitto convenzionato all’ente locale. In sostanza, i legittimi assegnatari delle abitazioni si trasformeranno da affittuari in proprietari. Nel pomeriggio l’ Assessore al Patrimonio, Nicola Gallo, ha incontrato i diretti interessati, i quali, nella stragrande maggioranza dei casi, si sono detti decisamente interessati all’acquisto degli appartamenti. A loro Gallo ha comunicato che sono state espletate praticamente tutte le procedure previste dall’alienazione.

La vendita dei locali ha un duplice effetto positivo, spiega il sindaco Antonio Giannatempo: “Da una parte consente all’Amministrazione di porre fine ad una serie di sprechi finanziari, in quanto le spese affrontate da anni dall’Ente per gli interventi di manutenzione delle palazzine non sono assolutamente compensate dagli introiti. L’eventuale alienazione di tutti gli appartamenti ci consentirebbe di incamerare risorse per tre milioni di euro, una cifra che ci permetterebbe di finanziare progetti di sviluppo del territorio in termini di realizzazione di opere pubbliche. Dall’altra soddisfa richieste avanzate in tal senso dagli stessi affittuari, che speravano che questa operazione si concretizzasse e hanno dunque  risposto con entusiasmo alle proposte da noi formulate”.

E’ questo il primo passo compiuto dall’Amministrazione nella realizzazione del piano di alienazione degli immobili comunali, preannunciato dallo stesso primo cittadino al momento della presentazione delle linee programmatiche del suo mandato. “Ed è un passo compiuto con grande celerità – sottolinea l’assessore Gallo – riferendomi alla vicenda di via Milano, mi preme far notare che stiamo arrivando al dunque a soli quattro mesi di distanza dall’insediamento della Giunta. In pochissimo tempo, insomma, abbiamo sbloccato una situazione che si trascinava da anni e aveva provocato grande malcontento”.