«Voglio un Pdl più berlusconiano. E voglio un partito vero, con dirigenti locali rinnovati, cancellando ogni residua cellula finiana sul territorio». Questa la dichiarazione fatta stamani da Silvio Berlusconi. Un segnale chiaro a tutti gli uomini del pdl “in carica”. O con me o contro di me. Ma in tale progetto, volto a distruggere politicamente Fini, gli uomini di destra che ruolo avranno? Antonio Giannatempo si sentirà rappresentato in un partito “liberale e moderato, non certo di destra”? E poi di tutti quei consiglieri che si sentono, seppur nel Pdl, comunque a destra che ne sarà? In molte realtà locali, tipo Cerignola, il pdl è fatto per gran parte di uomini ex-An. Nuove prospettive allora si aprono per la nostra città. Pare strano ma oggi possiamo parlare di un futuro PDL non di destra.

3 COMMENTI

Comments are closed.