Interrogazione del Consigliere Giuseppe De Benedictis sulla questione del rione Fornaci, da tempo abbandonato a se stesso. Il giovane chiede all’Assessore Gallo come intende procedere l’Amministrazione su alcune urgenze della zona. Di seguito riportiamo l’intero documento, ai sensi dell’art. 25 del Regolamento del Consiglio Comunale.

Il sottoscritto Consigliere Comunale De Benedictis dott. Giuseppe, appartenente al gruppo consiliare del “Popolo della Libertà”,

premesso che

–          negli ultimi anni il quartiere “Fornaci” è stato oggetto di disinteresse da parte sia della giunta di centro sinistra guidata dall’allora Sindaco Valentino, sia dal Commissario Prefettizio;

–          vi è stata totale inoperosità da parte della precedente Amministrazione Comunale in tema di manutenzione stradale, pubblica illuminazione e sistemazione di marciapiedi nel rione;

–          nel quartiere non vi sono spazi adibiti a verde pubblico; non c’è neanche un piccolo giardinetto, ne una piazzetta;

atteso che

–          è stata bonificata una discarica abusiva a cielo aperto che sorgeva dietro la chiesa S. Trifone dopo anni di incuria e abbandono, ma i lavori per tale bonifica hanno prodotto il verificarsi di allagamenti d’acqua ad ogni minima pioggia nella strada che dalla chiesa S.Trifone conduce al prefabbricato ex chiesa S.Trifone (l’allagamento si crea all’angolo tra le due strade).

–          in via dei Tigli, la strada che conduce dal campo di calcio abbandonato adiacente al prefabbricato alla chiesa S.Trifone è priva di pubblica illuminazione ormai da anni a causa di un mancato ripristino dei globi d’illuminazione su n. 2 pali di medio – piccola grandezza. La mancanza di illuminazione serale di pubblica via provoca malessere e disagio tra i residenti di quelle via.

Tanto premesso, il sottoscritto nella sua facoltà di attività ispettiva (art. 43, comma 1 e 3 del D. Lgs. 267/2000)

INTERROGA

 

le SS. LL. chiedendo riscontro e spiegazioni circa quanto sopra argomentato. In particolare chiede all’Ass. Gallo se intende procedere in termini rapidi alla sistemazione dei pali momentaneamente fuori uso in via dei Tigli con il ripristino dell’armatura stradale. Si chiede, altresì, all’Assessore Santoro quali siano le iniziative che si intendono intraprendere al fine di porre argine all’evidente emergenza in atto a causa di allagamenti frequenti in via dei Tigli (strada della chiesa S.Trifone).