AGGIORNAMENTO ORE 14.10 Il rientro in aula dopo 20 minuti, e vi sono le dichiarazioni di voto: il Pd è favorevole, chiedendo allo stesso tempo di ritirare e rinviare ad altra data gli altri ordini del giorno. Metta della Cicogna annunciando il voto contrario, spiega che, a suo parere «la commissione è inutile, non porterà a nessun risultato», che il suo gruppo non designerà alcun componente e richiede un giudizio di merito del segretario dott. Re, il quale condivide le obiezioni sollevate. Poi si rivolge indirettamente ad Allamprese, dicendo che il consiglio «non deve assecondare i voleri di un singolo consigliere che vuole avere cinque minuti di celebrità». Segue Ruocco dei MpT; per lui bisogna ritirare la delibera per affrontare la questione nelle sedi più opportune, dichiarando il voto sfavorevole. Udc e PdL esprimono compatti il voto a favore e così la commissione, composta da componenti delle omologhe di sanità e ambiente, entro otto mesi si impegna a fornire i risultati del suo lavoro, con i rappresentanti consiliari che lavoreranno gratis. Nel dettaglio, 20 favorevoli e 7 contrari. La proposta del PD viene approvata all’unanimità e dunque la seduta è tolta alle 14.10 circa.

AGGIORNAMENTO ORE 13.15 Si parte con la richiesta, approvata, dell’anticipo del punto 9 sulla commissione d’inchiesta sulla sanità. La proposta (della commissione stessa) è dell’Avv. Allamprese (PdL). Comincia il dibattito con il susseguirsi di alcuni spunti interessanti. Laguardia puntualizza che, pur ritenendo di fondamentale importanza la questione delle malattie contratte dai lavoratori dell’Asia, esiste già una commissione sulla sanità e che si potrebbe, al massimo, inglobare le discussioni della stessa in una più ampia discussione alla quale poter invitare tutti i capigruppo e gli esperti del settore ogni qualvolta se ne senta il bisogno. Insorge Metta spiegando che il regolamento comunale, nell’art. 17, è molto chiaro e fa riferimento a specifiche commissioni (tipo quella sul commercio) e non commissioni d’inchiesta. Inoltre, questa commissione d’inchiesta comporterebbe una spesa inutile, visti anche gli elementi proposti nel documento di Allamprese. Aggiunge Ruocco (MpT) che è impossibile stabilire una commissione d’inchiesta sulla sanità che non si occupi dei 29 casi di ex lavoratori Asia deceduti per cirrosi epatica. Forse sarebbe meglio riunirsi in commissione di sanità e discutere bene i temi senza la necessaria istituzione di un’altra commissione. Bombino (PdL) chiede 5 minuti di sospensione ma, aleggia un’aria di tensione nella maggioranza, con in particolare Allamprese abbastanza indispettito con i suoi colleghi.

AGGIORNAMENTO ORE 11.15 La seduta odierna del consiglio comunale inizia in ritardo, circa alle undici. In seguito all’appello e all’ascolto dell’inno, il primo atto è l’attribuzione della cittadinanza onoraria al dirigente della Ps, dott. Luciano Di Prisco. Egli si è distinto in numerose operazioni per contrastare il crimine, restando in carica dal 2004; ora si trasferisce per altro incarico. Si stanno susseguendo alcuni interventi dei consiglieri comunali che brevemente rendono merito all’operato del dirigente. In seguito il programma dell’assise prevede una serie di interrogazioni, a quanto pare ben ventotto.