A poche ore dall’arrivo di Fini a Foggia, il consigliere Emilio Gaeta lascia il Pdl per costituire il Gruppo di Fli alla Provincia. Ad annunciarlo un soddisfatto Fabrizio Tatarella, Responsabile provinciale di Generazione Italia, per il quale Gaeta è il primo di tanti altri amici pronti ad aderire al movimento finiano.  “Il centrodestra italiano ha oggi bisogno di uno spirito nuovo, aperto e moderno, in grado di affrontare le sfide del futuro con una logica che metta in cima all’agenda politica l’interesse nazionale e le esigenze reali del Paese”. Così Emilio Gaeta, Consigliere provinciale eletto nel Collegio 2 di San Severo nella lista del Popolo della Libertà, annuncia il suo passaggio al movimento ‘Futuro e Libertà per l’Italia’. La comunicazione formale del passaggio di Gaeta avverrà nel corso della prossima riunione dell’assise di Palazzo Dogana. “Ho meditato e riflettuto a lungo prima di assumere una decisione che considero importante – spiega Gaeta –. Le mie valutazioni, però, mi hanno portato a considerare terminata la mia esperienza all’interno del Popolo della Libertà. La deriva che è stata impressa al partito in cui pure ho creduto e che ho contribuito, assieme a tanti amici della Capitanata, a fondare purtroppo rende indifferibile disegnare percorsi diversi. Lo spirito che ci animò nell’adesione convinta al PdL si è infatti dovuto scontrare con le logiche verticistiche e la scarsa democrazia interna attorno a cui tanto si è dibattuto, e con la subalternità, culturale e politica, a quel tratto anti-meridionalista espresso dalla Lega Nord nell’azione del Governo nazionale”.  Per queste ragioni “in coerenza con l’impegno politico di una vita e con i riferimenti valoriali che hanno animato il mio percorso nel Movimento Sociale Italiano prima e in Alleanza Nazionale successivamente e dopo aver ascoltato il discorso del Presidente Fini a Mirabello, ho scelto di intraprendere questa nuova avventura di libertà e di democrazia. “ Futuro e Libertà per l’Italia’ – aggiunge il consigliere Gaeta – ha offerto al Paese una proposta politica innovativa, finalizzata alla costruzione di una destra moderna che si muova nel solco delle grandi esperienze del conservatorismo europeo. Considero questa piattaforma ideale e programmatica un’occasione da non perdere per dare alla nostra comunità nazionale, e a quelle locali nello specifico, un futuro fatto di legalità, solidarietà sociale, sviluppo ed identità”. Nell’annunciare la costituzione del gruppo consiliare di ‘Futuro e Libertà per l’Italia’ Gaeta conferma la sua fiducia e il suo sostegno all’Amministrazione Provinciale. “Ringrazio il Presidente Antonio Pepe, il Coordinatore provinciale del PdL Gabriele Mazzone, il Presidente del gruppo consiliare del Popolo della Libertà, Paolo Mongiello e gli altri Consiglieri PDL, per il percorso fin qui fatto assieme. Confermo la mia volontà di rispettare il patto sottoscritto con i cittadini della Capitanata al momento della mia elezione e di assicurare il massimo del sostegno all’azione amministrativa della Provincia di Foggia; continuando sulla strada del buon governo e dello sviluppo del territorio intrapresa sino ad oggi”. Intanto domani è previsto l’arrivo del presidente della Camera, on.Gianfranco Fini, per l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università degli Studi di Foggia e, in seguito, per un primo bilancio dei circoli fino ad ora creatisi nella provincia di Futuro e Libertà per l’Italia.