Il consigliere de La Cicogna, Franco Metta, torna sulla questione dell’agibilità della scuola Marconi: lo fa inviando una missiva al vice prefetto aggiunto di Foggia esponendo quanto sia problematica la situazione dell’edificio scolastico. Inoltre prende atto del fatto che il sindaco Giannatempo abbia in qualche modo ammesso l’inagibilità della struttura, ed invita a prendere una decisione che comporti la chiusura temporanea del plesso, riaprendo le sue aule allorquando si attesti il ritorno ad una condizione di sicurezza. Di seguito il documento dell’avvocato.

AL VICE PREFETTO AGGIUNTO

DOTT.SSA RACHELE GRANDOLFO.                              UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO AREA V – PROTEZIONE CIVILE 71100 FOGGIA

AL PROVVEDITORATO DEGLI STUDI DI FOGGIA

AL SIG. SINDACO DI CERIGNOLA

DOTT. ANTONIO GIANNATEMPO

AL DIRIGENTE SCOLASTICO DELLA SCUOLA G. MARCONI

CERIGNOLA

 OGGETTO: INAGIBILITA’ DELLA SCUOLA ELEMENTARE MARCONI DI CERIGNOLA.

 Dottoressa Illustre,

ammetterà che noi,cittadini di Cerignola, abbiamo un privilegio enorme:

un Genio per Sindaco.

Mi riferisco alla nota datata 21 ottobre,a Lei trasmessa, a seguito di segnalazione del mio Movimento Politico,avente ad oggetto la agibilità della scuola elementare Marconi.

Le segnalo le “genialità” del nostro Comune interlocutore.

“…la scuola Marconi può dirsi sicura dal punto di vista statico e strutturale”.

RISPOSTA A DOMANDA MAI POSTA:

NESSUNO DUBITAVA DI CI0’!

La domanda era:

la struttura scolastica è agibile?

E’ dotata della certificazione che ne attesta la agibilità?

Illustre dottoressa,

Ella legge e comprende molto meglio di me:

la scuola elementare Marconi non ha l’agibilità!

Lo ammette,pacificamente, il signor Sindaco,nonché “genio”,quando chiude la Sua missiva,scrivendo che se i lavori progettati saranno ………….

Finanziati………

Eseguiti………

Completati……………

“ si riuscirà…..all’ottenimento della agibilità della struttura scolastica”.

(Scusi l’italiano: è del sindaco)

Dunque!

La struttura scolastica, in questo momento,mentre i bimbi sono a scuola non ha agibilità!

Perdoni, dottoressa,glielo scrivo in grande e al centro

MENTRE IO E LEI CORRISPONDIAMO AMABILMENTE

I BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE MARCONI SONO

OSPITATI IN UNA STRUTTURA PRIVA DI AGIBILITA’.

Scusi, dottoressa, ma Lei, appresa questa notizia,

ritiene sia lecito,corretto e prudente consentire che quell’istituto sia quotidianamente utilizzato da decine di maestri e centinaia di bambini?

Io ritengo che la scuola vada con effetto immediato chiusa e riaperta solamente quando questa condizione,il rilascio della certificazione di agibilità,sia stata ottenuta.

Diversamente,un’altra soluzione c’è:

pregare la Madonna ( suggerisco la nostra patrona Maria SS.di Ripalta) perché nulla succeda.

MA, dottoressa,se succede?

Se i bambini si fanno male o si fanno male i Maestri?

E se,poi,la Magistratura volesse sapere chi,essendo al corrente di questa situazione,ha consentito che la struttura venisse utilizzata,ancorché non sicura, gli diremo Il Sindaco,ma gli diremo anche il Prefetto?

Spero e credo di no!

Perdoni se diffondo alla stampa questa mia nota:

ma la vicenda è così delicata ed impegnativa,che – mi comprenda – non riesco proprio a considerarla come un “fatto nostro”.

Mio,Suo e del Sindaco.

Creda ai sensi della mia più totale stima.

Cerignola,3 novembre 2010.

FRANCO METTA

CONSIGLIERE COMUNALE.

CONDIVIDI
  • gila

    ma si parla solo della scuola Marconi???
    e perchè la direttrice Lenoci non parla della mancanza di agibilità ……e non solo della scuola Di Vittorio!!!!!!!
    che ipocrisia
    mi chiedo non sono bambini anche quelli che frequentano la scuola elementere Di Vittorio???????’

  • ipocriti

    ipocriti!

  • Se non ricordo male, e potrei anche sbagliarmi, uno dei principali motivi dell’inagibilità dell’edificio è che non sono mai state realizzate le scale anti incendio con relative uscite di sicurezza. Sempre se non ricordo male, la responsabilità per l’attuazione di queste opere per gli edifici delle scuole medie e superiori, è direttamente lo stato, al contrario per le scuole elementari è il comune. E’ per questo che i vari edifici delle scole superiori sono dotati di scale anti incendio, uscite di sicurezza, ecc..! Smentitemi pure se sto dicendo castronerie ma io ricordo così 🙂

  • Lucia Lenoci

    Agibilità edifici scolastici.
    E’ notorio che tutte le scuole di Cerignola (o quasi) non possiedono i certificati di agibiità che l’Ente locale, propietario degli edifici, deve rilasciare.
    La questione agibiità della scuola che dirigo viene tirata in ballo a sproposito da un commentatore anonimo. Sottolineo “a sproposito” in quanto le iniziative del MP La Cicogna sono autonome ed indipendenti rispetto alla mia persona che, invece, in qualità di dirigente scolastico viene coinvolta nel commento.
    Bene ha fatto,invece, il sig. Fratepietro a mettere in evidenza la questione agibiità rispetto all’assenza nella scuola Marconi di scale antincendio e uscite di sicurezza. A proposito di ciò mi preme sottolineare che la scuola DI VITTORIO è dotata di scale di emergenza a norma, uscite di sicurezza a norma, non ha barriere architettoniche (è anche dotata di ascensore). Pertanto, i bambini frequentano una scuola sicura: pensiamo, infatti, alla possibilità che hanno di uscire velocemente dall’edificio in cas o di terremoto o incendio o altrà calamità. A tal proposito, basterebbe guardare i tempi di evacuazione di tutte le classi (500 alunni circa) , rilevati oggettivamente durante le prove che si effettuano regolarmente, che sono assolutamente nella norma ! (7-8 minuti di media). Cosa che, francamente, credo non possa accadere nell’edificio della scuola Marconi.
    Bisogna intervenire presto e con determinazione. L’amministrazione comunale , intanto, dovrà attivarsi per mettere a norma le scuole prive di uscite di sicurezza. Poi arriverà la certificazione di agibilità.