UNA VERGOGNOSA E SCANDALOSA ILLEGALITA’ sta per essere per commessa al Comune di Cerignola. So di aver Le dato più lavoro io,in pochi mesi,che tutte le altre opposizioni,nei venti anni trascorsi, ai Suoi  predecessori. Ma mi creda: provo a non oberar La. Non tutto Le segnalo; e ciò che Le segnalo merita;come dimostrano le vicende del Consiglio Comunale del 23 luglio o quella,ancor più grave,della acclarata e confessata inagibilità della scuola elementare Marconi. La istituzione che Ella rappresenta è l’unica che,nella materia che Le esporrò, può intervenire preventivamente per impedire una vergognosa e scandalosa illegalità che la istituzione “comune” si accinge a perpetrare. Le altre autorità in indirizzo potranno intervenire – e sicuramente interverranno,come loro preciso dovere – ma temo solamente dopo che la illegalità sarà consumata. ELLA,INVECE,PUO’ INTERVENIRE – E A MIO SOMMESSO PARERE – DEVE INTERVENIRE PRIMA!!! Vengo al tema. Con delibera di Giunta Comunale,in data 7 ottobre 2010,( assente l’avv. Roberto Ruocco) la Giunta Comunale ha deciso la assunzione a tempo indeterminato di n.4 agenti di Polizia Municipale. Ella sa come la legge preveda che i posti vacanti nelle amministrazioni debbano essere ricoperti. SI APPLICA IL D.L. 30 MARZO 2001 N.165: PRECISAMENTE L’ART.30,INTESTATO: “PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE TRA AMMINISTRAZIONI DIVERSE” VOLGARMENTE INTESO COME “MOBILITA’. La norma è di una chiarezza unica e l’interpretazione giurisprudenziale della stessa “granitica”. TAR SARDEGNA,16 LUGLIO 2009,N.1348. “AI SENSI DELL’ART.30 D.L.30 MARZO 2001 N.165 LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SONO TENUTE AD ESPLETARE LE PROCEDURE DI TRASFERIMENTO MEDIANTE MOBILITA’ DA ALTRE AMMINISTRAZIONI,PRIMA DI INDIRE GLI EVENTUALI CONCORSI PUBBLICI PER LA COPERTURA DEI POSTI DISPONIBILI”. PRIMA,Eccellenza, prima. TAR TOSCANA,9 LUGLIO 2009, N.1212. “ E’ ILLEGITTIMA LA DELIBERAZIONE CON LA QUALE E’ STATO INDETTO UN CONCORSO PUBBLICO ED E’ STATO APPROVATO IL RELATIVO BANDO,CHE IN VIOLAZIONE DELL’ART.30 D.L. 30\3\2001 N.165, NON ABBIA PRELIMINARMENTE VERIFICATO LA POSSIBILITA’ DI COPRIRE I POSTI VACANTI IN VIA DI TRASFERIMENTO SU DOMANDA DA ALTRE AMMINISTRAZIONI”. ILLEGITTIMA, Eccellenza, illegittima. TAR EMILIA ROMAGNA,2 DICEMBRE 2009, N.2634. “ E’ ILLEGITTIMA LA DELIBERA CON LA QUALE LA P.A. INDICE UN CONCORSO PUBBLICO SENZA AVERE PREVENTIVAMENTE ESPERITO LE PROCEDURE DI MOBILITA’. INFATTI, L’ART.30 DLG.30 MARZO 2001 N.165 NON LASCIA SPAZIO A DUBBI CIRCA IL FATTO CHE LE PROCEDURE DI MOBILITA’ DEBBANO ESSERE SEMPRE PREFERITE A QUELLE CONCORSUALI,PERTANTO LE AMMINISTRAZIONI CHE INTENDANO PROCEDERE ALL’ESPLETAMENTO DI PROCEDURE CONCORSUALI FINALIZZATE ALLA COPERTURA DI POSTI VACANTI IN ORGANICO,DOVRANNO PREVENTIVAMENTE ATTIVARE LE PROCEDURE DI MOBILITA’ DI CUI AL COMMA 1 DELLO STESSO ARTICOLO 30,PROVVEDENDO,IN VIA PRIORITARIA,ALL’IMMISSIONE IN RUOLO DEI DIPENDENTI PROVENIENTI DA ALTRE AMMINISTRAZIONI,IN POSIZIONI DI COMANDO O DI FUORI RUOLO,APPARTENENTI ALLA STESSA AREA FUNZIONALE,CHE FACCIANO DOMANDA DI TRASFERIMENTO NEI RUOLI DELLE AMMINISTRAZIONI IN CUI PRESTANO SERVIZIO”. Il procedimento è chiaro a tutti,eccetto che alla amministrazione comunale di Cerignola. PRIMA si procede con la “mobilità”. POI, nel caso residuino posti vacanti tra quelli banditi, si potrà procedere al concorso pubblico. Come scrivevo sopra,Eccellenza, si tratta di appena 4 posti da coprire. Già i casi che mi sono stati segnalati come interessati al trasferimento basterebbero a coprire i quattro posti. La amministrazione comunale di Cerignola ,invece, ha deciso di espletare la procedura di mobilità contemporaneamente al concorso ordinario. SENZA ESSERE CERTA, ANZI AVENDO LA RAGIONEVOLE SICUREZZA CONTRARIA, DI AVERE POSTI DA METTERE IN CONCORSO. COME MAI? Numerose “cambiali elettorali” alla voce “promessa” recavano l’intestazione: un posto da vigile urbano. Posti non ce ne sono. O meglio: non c’è possibile copertura finanziaria; dunque solamente 4 dei posti vacanti potranno essere coperti. Ma perché non approfittare per fare un bel concorso per posti che non esistono; ottenere così una bella graduatoria ? Che si sa può sempre servire? Con ingenti costi per l’erario,abusando del proprio ufficio per compiere una attività clientelare ed inutile. Consideri Eccellenza che,contestualmente all’aver bandito questo “inutile” concorso pubblico,la amministrazione comunale di Cerignola ha di fatto licenziato 28 Vigili urbani a tempo determinato,che a mio parere avrebbero avuto diritto alla stabilizzazione nel loro posto di lavoro. Con un organico così ridotto,potremo in futuro fare a meno di vigili a tempo determinato? Non credo! L’amministrazione otterrà così di poter attingere a questa graduatoria di un concorso,apparentemente inutile,invece che – nel rispetto della legge e della equità – mantenere in servizio padri di famiglia,donne,giovani,che da oltre cinque anni,ad intermittenza,svolgono la funzione di vigile urbano a Cerignola. PER SCOPI MERAMENTE ELETTORALISTICI E CLIENTELARI SI PROCEDERA’ AD UN CONCORSO PUBBLICO,APERTO CHISSA’ A QUANTE CENTINAIA DI PERSONE SPERANZOSE,QUANDO PROBABILMENTE NON AVREMO POSTI DA METTERE IN PALIO. CHE LE DICEVO,ECCELLENZA? UNA VERGOGNA!!! Non l’unica. Nel bando per la mobilità – udite udite – Sono previste prova di idoneità e prove di esame. Un giro in moto e un colloquio,con votazione. MA SE LA MOBILITA’ CONSISTE IN UN TRASFERIMENTO,ECCELLENZA ILLUSTRISSIMA, DI CHE PROVE STIAMO PARLANDO? DI QUALE ESAME ORALE? DI QUALE PROVA PRATICA? SI TRATTA DI TRASFERIMENTI DI PERSONALE CHE GIA’ FA’ PARTE DELLA AMMINISTRAZIONE PUBBLICA. Faremo l’esame ad un Vigile Urbano di Milano,in servizio da venti anni ? Gli faremo sostenere la prova pratica in moto,dopo la quale,con giudizio insindacabile, la Commissione deciderà che non è idoneo; così,applicando lo stesso metro a tutti,si potrà vanificare la norma che prevede ed impone la mobilità? Pare uno scherzo,di cattivo gusto! Invece è questo il concorso che è stato bandito; pubblicato due giorni fa’ sulla Gazzetta Ufficiale e che,se non interverrà la S.V. si svolgerà,coprendo di ridicolo le istituzioni,affidate a personaggi che si fanno beffa delle norme. Come può il Dirigente comunale avvocato Mandrone ignorare queste realtà normative? Dell’Assessore alla Sicurezza non mi curo,perché – ammetto – ad impossibilia nemo tenetur. Ma l’avv. Pece,neo assessore al personale, anche a Lui sono ignote le norme che richiamo? Come sono ignote ad un professionista valoroso come il dottor Nicola Gallo,che qualcosa in materia dovrebbe saperla ? La Commissione Esaminatrice avrà dei costi,evidentemente; costi superflui. Perché – come detto – se le domande di mobilità fossero in numero superiore ai posti a disposizione non prove si dovrebbero sostenere prove di esame,ma bisognerebbe elaborare una graduatoria tra i richiedenti un trasferimento,considerando quel che in questi casi si considera: anzianità di servizio, ricongiungimenti,carichi di famiglia,posizioni ricoperte nella amministrazione di provenienza ecc. ecc. MAI UN ESAME. Espletate le procedure di mobilità,se non ci fossero posti più disponibili,a che servirebbe questo benedetto concorso? Se non a pagare cambiali elettorali; spendere soldi pubblici inutilmente; pre costituire una situazione di fatto illegittima per avvantaggiare alcuni clientes; coprire di ignomia e di ridicolo le istituzioni,sottomesse ai desiderata di qualche amministratore,che volutamente e deliberatamente ha deciso di ignorare la legge ? INVOCO, ECCELLENZA, I SUOI POTERI DI CONTROLLO E VIGILANZA SULL’OPERATO DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI,SPECIE QUANDO LA VIOLAZIONE DI LEGGE SIA COSI’ PALESE E SMACCATA  E SI SIA IN PROCINTO DI ARRECARE DANNI AL PUBBLICO ERARIO E COMMETTERE,A VARIO TITOLO,REATI. CHIEDO ALLA PROCURA DELLA CORTE DEI CONTI DI APRIRE UN FASCICOLO PER DANNO ERARIALE SUI COSTI DI QUESTA ILLEGITTIMA PROCEDURA. ALLA PROCURA PENALE SEGNALO QUANTO STA ACCADENDO: VIOLARE DELIBERATAMENTE LE NORME CON FINALITA’ PRIVATISTICA E’ ANCORA – IN ATTESA DI LODI VARI – UN REATO IN QUESTA NAZIONE.

Ossequi.