Grande vittoria della formazione ofantina in quel di Andria per 3 set a 0 (22-25; 25-27;12-25). Solo nel secondo set c’è stata partita, merito del folto pubblico di casa che ha cercato di spingere la compagine di casa verso la vittoria del set, ma ieri, la squadra titolare bianco-azzurra composta da Ferraro e Panarelli schiacciatori laterali, Raddato e Torella centrali, Dalessandro in regia e Di Corato opposto, non ha permesso nulla agli avversari, mostrando a tratti una ottima pallavolo. Sugli scudi il libero Alessandro Amato, mai come ieri fondamentale in ricezione e difesa che dava sicurezza soprattutto nei momenti delicati dei tre set svolti. Lo diceva qualche giorno fa l’allenatore Roberto Ferraro che “con il lavoro si risponderà sul campo alle sconfitte di inizio campionato” e cosi è stato. In classifica (girone A serie D maschile) guidano Terlizzi e Bitetto, rispettivamente con 12 e 11 punti, l’Udas salendo al sesto posto stacca Andria e Molfetta. Il prossimo appuntamento è per sabato 13 novembre alle ore 18 presso il Palazzetto Nando di Leo di Cerignola contro il Triggiano che ha battuto nell’ultimo turno il Molfetta (3-0). A questo punto si promette e prevede battaglia!

Ottimo esordio nel campionato di promozione pugliese girone A, della matricola ASD UDAS SCEAP CERIGNOLA a Giovinazzo contro la Fidens. Partita affrontata con la giusta grinta tanto da andare subito in vantaggio e chiudendo i primi due quarti con un vantaggio di 19 punti. Dagli spogliatoi però esce fuori un altra Fidens che mette alle corde la squadra di coach Saracino fino ad arrivare al meno 4 a metà del terzo quarto. Complici un pò di stanchezza e un  pò di nervosismo eccessivo (due falli tecnici fischiati alla panchina) la partita si riapre. Solo dopo qualche aggiustamento tattico in fase difensiva, la squadra di Mr Saracino è riuscita ad avere la meglio sui quotati padroni di casa che però niente ha potuto dinanzi alla voglia di giocare una buona pallacanestro dei giovani udassini. «Siamo partiti bene con la concentrazione giusta. Ma in campionati come questi non bisogna mai abbassare la guardia e abbiamo rischiato di compromettere quanto di buono avevamo fatto nei primi due quarti – ha dichiarato l’allenatore della Sceap Udas Cerignola dopo la sirena finale –  poi abbiamo ripreso a difendere come sappiamo governando meglio la partita dimostrando di saper reagire in un momento di difficoltà – continua coach Saracino –  ora ci attende la prima partita in casa contro la Virtus Barletta dove spero di vedere più fluidità offensiva e la stessa intensità difensiva mostrata a Giovinazzo almeno in tre quarti di partita», ha poi concluso soddisfatto. In classifica la compagine cerignolana guida ovviamente a punteggio pieno e se la vedrà nell’esordio casalingo al PalaBasket Nando di Leo, domenica 14 novembre alle ore 20 contro la Virtus Barletta che nel primo turno d’andata ha sconfitto l’Andria per 52 a 33.

Tabellini FIDENS GIOVINAZZO 52  SCEAP UDAS  CERIGNOLA 66  (10-21; 8-17;27-15;7-13)

Procacci 27,Mancini 4, Capurso 5, Bufo, Albanese, Disalvo 4, Visaggio 12, Ricco 14, Mansi

All. Rosario Saracino

CONDIVIDI