Un fine settimana amaro per il volley, mentre nel basket testa alta per la Di Donato, contro una delle tre capoliste del torneo, la Flowers Terlizzi. La settima della Serie D di basket maschile vedeva su questo incontro l’attenzione più importante: il match non è stato a senso unico, poiché gli ofantini hanno tenuto botta all’avversario per i primi due quarti di gioco, reduci dal colpaccio di domenica scorsa in casa contro il Fulgor Molfetta. L’inizio degli ospiti è travolgente: subito con un parziale di 8-2 dopo appena 2’di gioco, ma vengono subito ripresi dai padroni di casa baresi, che dettano legge; ma la Di Donato con grinta è lì, poi dal terzo quarto, il Terlizzi dilaga, con un 91-64 finale. C’è poco da recriminare, ma comunque rimanere in zona tranquilla di classifica, dopo 7 turni, è già un fattore positivo. Adesso le note dolenti del volley, partendo da quello femminile. Quinta sconfitta consecutiva per la Mediterranea Cerignola, che perde in casa 3-1 dal Volley Bari: ritrovarsi dopo 5 giornate ancora con zero punti non è affatto piacevole, qualcosa non va a livello psicologico e di gioco, dunque bisogna capire cosa in effetti sta succedendo. Anche la scorsa stagione, culminata poi con il salto di categoria, era più o meno andata così almeno per l’inizio di campionato: speriamo nel riscatto, anche se salvarsi diventa una corsa ad ostacoli. Perde anche l’Udas nella quinta della Serie D maschile, che incassa un 3-1 dalla Fides Triggiano: una gara senza storia, che preoccupa visti i soli 3 punti racimolati in classifica dopo 5 giornate. Un chiaro campanello d’allarme per la squadra locale, che ha mostrato troppo poco finora nel torneo.