Il consigliere del Popolo della Libertà avv. Michele Allamprese, questa mattina, ha protocollato una proposta di delibera per il Consiglio comunale avente ad oggetto l’adozione di un regolamento per la concessione delle strutture comunali, di tipo sportivo e non, a terzi. La proposta, inoltrata ai sensi dell’art. 24 del regolamento del Consiglio comunale, mira a regolamentare l’uso delle strutture pubbliche da parte di soggetti terzi, privati o associazioni, che ad oggi è ancora disciplinato da un regolamento approvato nel lontano 1993. “Con questo regolamento, che si è pensato di estendere alle strutture di interesse extrasportivo per dare un assetto organico al patrimonio del Comune, alla cui stesura ha collaborato l’assessore al patrimonio dott. Nicola Gallo e la struttura comunale che fa capo all’Ufficio Sport, si vorrebbe dare un  assetto organico al rapporto esistente tra i beni di proprietà del Comune e i terzi che per finalità pubbliche utilizzano dette strutture ” -commenta Allamprese- “Chiaramente la maggior parte delle strutture in oggetto sono a vocazione sportiva, in particolare e oltre ai tre campi di calcio e al Palazzetto dello Sport, si mira a disciplinare anche l’uso delle palestre annesse agli impianti scolastici di proprietà comunale” prosegue il vicecapogruppo del PdL. “Quale Presidente della Consulta comunale per lo sport, e quindi quale interfaccia tra il mondo dell’associazionismo sportivo e l’Amministrazione comunale, è mia ferma intenzione favorire l’utilizzo più ampio possibile del patrimonio comunale- penso all’apertura del Palazzetto dello sport nelle ore mattutine-  ma allo stesso tempo vorrei responsabilizzare i fruitori delle strutture ad una maggiore cura del bene comune, con evidenti vantaggi in termini di spese per la manutenzione in favore delle casse comunali” conclude Allamprese. La proposta di delibera, è aperta al contributo di tutti, sarà presentata alla prossima riunione della Consulta per lo sport che si terrà sabato ventisette novembre, alle ore 10.30, presso i locali del Palazzetto dello Sport ove le associazioni potranno fare eventuali osservazioni e proposte e sarà sottoposta al vaglio della competente commissione consiliare, prima di essere proposta al Consiglio comunale.