Iniziamo da un dato certo: l’ASD UDAS CERIGNOLA ha perso contro il Molfetta per 3 set ad 1 facendosi scavalcare in classifica ed ora è nel pieno della zona play out. L’aspetto che però è da sottolineare non è tecnico ma bensì associazionistico e umano: solo nella giornata di venerdi è stato comunicato alla società cerignolana che la gara sarebbe stata vinta a tavolino perché la squadra del Molfetta, che da calendario avrebbe dovuto giocare in casa non aveva il campo disponibile né tanto meno aveva trovato un campo disponibile per lo spostamento della partita, in quel momento il Presidente Digiorgio, ascoltati alcuni dirigenti e il tecnico Ferraro hanno optato nel “prestare” la propria palestra d’allenamento alla formazione barese per svolgere regolarmente la sfida valevole per la Serie D maschile girone A di pallavolo. Dopo aver dato merito a questo fantastico gesto di fair play, passiamo alla gara, nata sotto una pessima stella: durante la fase di riscaldamento si è registrato l’infortunio ad una spalla del centrale Gianvito Montemorra, uno di quei ragazzi che avrebbe assicurato al Mr Roberto Ferraro una varietà di scelte offensive. Dopo quel forfait che ha inciso sul morale della squadra, il sestetto, guidato da Giuseppe Dalessandro in regia, Panarelli e Decorato schiacciatori, Raddato opposto, Torella e l’abbronzatissimo Nunzio Caputo centrali ha combattuto punto su punto per guadagnarsi i 3 punti. Cosi non è stato e dopo un primo set entusiasmante, perso 26 a 24, le due squadre si sono equamente distribuite il secondo e terzo set per 25 a 19. Al quarto set, la squadra ofantina sembrava essersi incamminata verso la vittoria del parziale, facendo registrare il 9 a 1 nei primi minuti di gioco, ma diverse scelte arbitrali, alcune davvero scandalose per gli addetti ai lavori anche presenti in tribuna, comportando il duplice cartellino giallo a Losurdo e al capitano Panarelli hanno influito sulla vittoria a favore dei ragazzi giallo – neri molfettesi meritevoli in parte di una rimonta storica. In classifica guida il Triggiano con 16 punti che vola a braccetto con il Grumo Appula a 15 punti. La prossima partita sarà a Cerignola proprio contro la capo classifica alle ore 18,30 sabato 27 novembre presso il Palazzetto Nando Dileo.

CONDIVIDI