Iniziative di contrasto alla vendita di merci contraffatte e al soggiorno irregolare sul nostro territorio dei venditori abusivi. A chiederle è il consigliere del Pdl, Nicola Netti, che ha presentato un’interrogazione al Sindaco, Antonio Giannatempo; al Presidente del Consiglio Comunale, Natale Curiello; e agli assessori alla Sicurezza e alle Attività produttive, Franco Reddavide e Michele Romano. “Dal tardo pomeriggio e fino alle 22 circa – sottolinea Netti – i marciapiedi di via Bologna nonché quelli delle strade adiacenti, in particolare via Fornaci Sgarro, sono occupate da venditori abusivi di merce contraffatta, tra cui dvd, borse, scarpe”. Un’attività, questa, prosegue il consigliere, che arreca danni ai commercianti onesti e che viene svolta con ogni probabilità da cittadini extracomunitari clandestini. Ricordando come la vendita senza licenza sia vietata dalla legge, la vendita di merce contraffatta sia un reato perseguibile e che in Italia esiste anche il reato di clandestinità, Netti ricorda che “nonostante i recenti e concreti interventi da parte delle forze dell’ordine, la situazione di illegalità è rimasta pressoché invariata” e per questo sollecita l’Amministrazione ad intraprendere iniziative in grado di arginare il fenomeno.

CONDIVIDI
  • PATRIZIO MAGGIO

    io alle volte non capisco….noi nel nostro comitato se ci dobbiamo dire una cosa o ci troviamo la sera, li nel comitato oppure alziamo il telefono.
    possibile che i consiglieri di maggioranza debbano interrogare i loro assessori?
    non basterebbe in consiglio o nella loro sede parlare tra loro e dire” assessore chiedi alle forze dell’ordine o ai tuoi vigili urbani di fare una retata?”.

  • titino

    ecco perchè patrizio puoi stare nel comitato o a girare la telecamera per riprendere il santone