Questa mattina il Sindaco Giannatempo si è svegliato con una spiacevole sorpresa: il portone d’ingresso della propria abitazione dato alle fiamme da vandali, almeno si crede. Un gravoso e quanto mai deplorevole episodio che riporta alla luce le minacce ai politici degli anni ottanta. In verità, già nella sua passata legislatura, prima di Valentino e del Commissariamento, il Dottore era stato vittima di atti incresciosi ma forse ora si è esagerato oltre misura. Noi, come redazione e come persone civili vogliamo esprimere la nostra vicinanza e solidarietà al Sindaco della Città e denunciare con forza atti che non fanno altro che male agli individui e alla comunità intera. (foto di Vincenzo Maurantonio)

CONDIVIDI
  • PATRIZIO MAGGIO

    questi gesti sono deplorevoli e chi li compie deve essere assicurato alla legge.

  • lucia lenoci

    E’ un atto gravissimo come tutti quelli che vengono perpetrati contro le istituzioni della Città (vedi le scuole!). E’ necessario un controllo più incisivo del territorio da parte delle forze dell’ordine e meno omertà da parte di tutti i cittadini che hanno il dovere di segnalare qualsiasi situazione a rischio senza lasciarsi intimorire.

  • MI ASSOCIO,E’DEPLOREVOLE CHE IN UNA SOCIETA’CIVILE,CI SIANO ANCORA QUESTI ATTACCHI INDISCRIMINATI,NON SI PUO’TORNARE INDIETRO,ABBASSIAMO TUTTI I TONI,RURRI!!!!!!!!!!!!!!!!

  • PATRIZIO MAGGIO

    MIMMO IO DIREI PURE DI EVITARE,IN QUESTI PERIODI DI FORTE CRISI, DI FARE TROPPE COSE PERSONALI IN POLITICA……QUESTO GESTO,SCHIFOSO E DEPLOREVOLE, POTREBBE ESSERE FIGLIO DI QUALCHE INCAZZATURA DA PARTE DI CHI ASPETTA DI LAVORARE E SI VEDE SCAVALCATO DA AMICI,MOGLI O FIGLI DI PERSONE BEN NOTE.

  • ANNA LISA

    un gesto molto grave, sintomo di tensioni forti che mettono in crisi il vivere civile, la tranquillità della città, la vita dei giovani che stanno assistendo ad un declino della società, che oggi vive in un clima di odio dove i pricipi etici e morali sono sconosciuti ai più

  • zompalanoce

    Peccato che il Sindaco è convinto che questi gesti sono scaturiti dal clima e dai toni accesi che il Movimento la Cicogna ha improntato nella città.

  • Gincarlo

    —CHE “SIA” CONVINTO—