Il Movimento Politico la Cicogna chiede spiegazioni in merito a due questioni molto importanti per la nostra città. Lo fa inoltrando due interrogazioni all’amministrazione Comunale. La prima riguarda la questione, ormai già trattata dalla compagine civica, di via Calore, ovvero quella strada che collega la zona Cristo Re con il rione Cittadella. Da settimane si chiede all’amministrazione di intervenire poichè le radici degli alberi hanno malridotto il manto stradale e non sono pochi i sinistri causati da tale condizione. La seconda interrogazione riguarda il progetto “Nonno Civico”, ovvero la possibilità di “far svolgere, non meglio specificati, servizi di viabilità scolastica, presso i plessi scolastici della città e delle borgate limitrofe, oltre a propagandare l’operato delle associazioni di volontariato e diffondere il senso di legalità, protezione degli animali e dell’ambiente negli scolari delle scuole presenti sul territorio”, si legge nel documento. Pare che tale progetto non sia stato ben identificato dagli amministratori i quali vengono invitati, con tale precisazione, a fare chiarezza sul significato che intendono dare a questo progetto e come organizzeranno il tutto, compresi gli elementi e criteri per la selezione. A presentare tali interrogazioni è stato il Consigliere Comunale Luigi Marinelli.

CONDIVIDI
  • Allblack

    Ma Marinelli nn sa veramente cme funziona il progetto nonno civico?! Un progetto ke tra le cose si e’ standardizzato negli anni, ke e’ vicino alle asso iazioni di volontariato (lo sa il consigliere ke cos’è il volontariato?!) e ke prevede oltre alla funzione pubblica svolta da qst persone, anke ilRECUPERO delle persone in là con l età, in modo da reintegrarle all interno della società “ke produce” .. Il consigliere cn un giro su google veloce veloce eviterebbe, a ki segue i c.c., perdite di tempo inutili..

    • precisazione

      Carissimo Allblack, si conosce perfettamente cosa sia il progetto “nonno civico” e non si chiede all’amministrazione comunale in cosa consiste, si chiede di approfondire alcuni aspetti che riguardano il “RECUPERO DELLE PERSONE IN LA’ CON L’ETA'”. Il progetto sarà gestito dagli agenti dell’A.N.P.A.N.A.(si occupa di protezione animali), non ci risultano in là con l’età, sarò gestito da latre ONLUS che non posseggono proprio questo requisito mentre sono state scartate associazioni di pensionati come l’A.N.F.I. (ass.nazionale. finanzieri Italiani IN PENSIONE). il progetto prevede servizi di viabilità scolastica anche nelle borgate (A BORGO LIBERTA’E BORGO MOSCHELLA non ci sono scuole ma pulmini che prendono i bambini quasi di fronte alle loro case, cosa ci azzeccano i nonni civici). Siamo ben informati sui progetti, credo sia il caso che prima di scrivere commenti, sii tu ad informarti. L’interrogazione è più che giusta. Saluti

  • allblack

    <>

  • Gincarlo

    NONNO CIVICO = PERSONA ANZIANA = RIFLESSI,CAPACITà MOTORIE E PERCETTIVE SCARSE ,QUASI ASSENTI = OFFESE = A CERIGNOLA NON SI PUò FARE..CIAO!

  • PATRIZIO MAGGIO

    GINCARLO…..CI SONO ANZIANI A CERIGNOLA CHE PER LA LORO FORZA,PER LE LORO CAPACITA’ E IL LORO SENSO DEL DOVERE NON CI VEDONO PROPRIO A NOI PIU GIOVANI.