Un giorno di ritardo ma speriamo ne sia valsa la pena. Cerignola (con il rialzare la testa della criminalità) e l’Italia in generale non stanno vivendo un momento facile. Compito della satira in questi momenti è quello di “ridicolizzare” o “sdrammatizzare” ? “Pungere” o “alleggerire”? A chi legge l’ardua risposta, perché chi scrive non ama le verità assolute. Satyricon come sempre non si sottrae e dice la sua: la satira deve “fare male”. Non a caso “Il Male” è stata una delle riviste satiriche più importanti del Belpaese. Buona lettura!

– Sale la tensione tra le due Coree. Il ministero della difesa sudcoreano ha invitato i giornalisti che si trovano sull’isola di Yeonpeyong ad abbandonarla perche’ la situazione ‘e’ brutta’. Chi l’avrebbe detto che Italia e Corea sono così vicine…?
– Alessandra Mussolini continua ad accusare la Carfagna di frequentare Bocchino. Mara bolla come “meschinità” le voci sul presunto flirt e aggiunge: «Lui, Brunetta e Bondi sono le persone con cui mi consulto di più». Sarebbe stato meglio ammettere la relazione.
– Wikileaks annuncia la pubblicazione di documenti di Stato riservati. Mezzo mondo comincia a tremare. Si registra tranquillità in Italia: che abbiamo da temere ? In fondo “trattativa mafia-stato”, “premier a puttane” e “mafiosi come stallieri” già le sappiamo.
– Montezemolo sempre più nella mischia politica: «L’unica possibilità sarebbe quella di un grande movimento che non attinga ai “serbatoi” della politica tradizionale di oggi». Di Luca bisogna fidarsi. Lui di “serbatoi” ne capisce.
– I “pro-vita” pretendono di andare da Fazio e Saviano. Vorrebbero rispondere alle funeree parole di due noti “becchini”: la moglie di Welby e Beppino Englaro.
– Giannatempo durante l’inaugurazione dell’ ExOpera rivela: «Da grande mi sarebbe piaciuto essere come Omar Sivori». Chissà cosa voleva fare da grande Romano? Tra il test del capello ed il “pelo nell’uovo” magari scopriamo che voleva essere come Bob Marley.
– Dopo l’attentato a casa Giannatempo, gruppi consiliari all’unanimità contro il clima d’intimidazione. Sembra scongiurato qualsiasi ricorso al Tar.
– ExOpera: finalmente un po’ meno “Pia” grazie ai “Bollenti spiriti”.
– Incontro a due tra Giannatempo ed il questore di Foggia. Era presente anche Reddavide.
– Pece: «Riconosceremo i meriti spettanti a quei dipendenti comunali che svolgono un lavoro doppio rispetto a quanto dovrebbero fare». Si attende una rettifica del comunicato: “lavoro doppio” dovrebbe essere sostituito con “doppio lavoro”.

  • PATRIZIO MAGGIO

    attentato?

  • Pia

    Bravo Satyricon, ogni settimana è un piacere leggere le tue ‘freddure’. SImpaticissima quella su Romano-Bob Marley e quella dell’exopera