Questa volta maggiore attenzione sul “locale”. Cerignola offre tanti spunti anche per chi vuole (provare a) fare satira. Ci stiamo “urbanizzando”? Intanto Satyricon vi segnala una freddura a suo parere irresistibile apparsa sul sito di satira foggiana “Foggbook”: «Sagra della patata a Zapponeta. Annunciata la presenza di Berlusconi». Concisa ed immediata. Buona lettura!
• “Serata no autorità”: fuori i politici e dentro gli “indigenti”, questa la proposta di Metta per la prima al Mercadante. In attesa del Consiglio di Stato Monterisi deve stare fuori o può entrare?
• Enzo Pece a proposito dei contenziosi intentati dai cittadini contro il Comune afferma: «Molti di questi “sinistri” sono falsi». Panico tra quelli di Sel: «Cazzo, ci hanno scoperto !».
• Irruzione degli ex lavoratori Asia nell’ultimo consiglio comunale: «Vogliamo le liquidazioni!». Giannatempo li accontenta. Riceve una delegazione e il colloquio dura cinque minuti. Subito “liquidati”.
• Serata “No autorità” al Mercadante, Franco Conte (Udc) annuncia: «Io entrerò lo stesso». Ne ha pieno diritto. L’ invito a non entrare era solo per le “autorità”.
• Sulla Tuscolana aumentano le “trans” “bone”. Da noi aumentano solo le “transazioni” “bonarie” di Pece. Marrazzo non sarà mai cittadino onorario di Cerignola.
• Anche il Vescovo contro l’inceneritore: « La Chiesa farà sentire la sua voce in nome del rispetto del Creato». “Far sentire la propria voce” e “rispetto del creato”: due concetti ben noti ai ripetitori di Radio Vaticana.
• Gaffe di Fini: «Il Governo non ha i numeri». E allora come potrebbe “dare” una cosa che non ha ?
• Mansi e Moccia dell’Udc denunciano: «I cassonetti dei rifiuti vengono continuamente spostati dalle loro collocazioni». Diteglielo a Palladino che la “raccolta porta a porta” è già iniziata.
• Aucello del Pd in versione umoristica durante l’ultimo consiglio: «Se facciamo i due grattacieli in stile americano a Porta Rivolese non è che ce li vengono ad abbattere ?». Peccato che un pelato che si improvvisa politico Zelig l’abbia già trovato da tempo.
• I due grattacieli di Porta Rivolese rientrano nell’ “edilizia popolare”. Esultano i marxisti. L’ ”assalto al cielo” può cominciare.
• L’assessore Reddavide legge le “Supposte” di Marchiodoc e s’incazza: «Questi non mi hanno chiesto nemmeno il copyright».

2 COMMENTI

Comments are closed.