Sono disgustato da quanto accaduto ieri sera a Borgo Tressanti. Era programmato un incontro-dibattito su questioni ambientali invece si è assistito ad una penosa passerella di politici. Si doveva discutere dell’inceneritore Marcegaglia, ma si è disquisito su chi doveva accaparrarsi per primo il microfono. Quasi alle mani per una guerra quanto meno inutile, se poi si deve parlare del nulla. Si doveva dare voce agli agricoltori di Tressanti e invece ci si è dovuti accontentare delle infeconde considerazioni di alcuni consiglieri di maggioranza, che non perdono mai occasione per mostrare la loro ignoranza. Doveva esserci Sua Eccellenza il Vescovo, ma ha inviato un suo rappresentante che si è trovato di fronte a una situazione sconfortante. Doveva esserci, necessariamente a mio parere, l’Assessore all’Ambiente Palladino, ma era assente. Sempre più spesso lo si vede impacciato e impreparato, per questo forse ha ritenuto opportuno evitare l’ennesima figuraccia. Ma c’era lui, il Sindaco, Mister Promesse Vane Giannatempo ed, in prima fila, il suo predecessore Matteo Valentino. Il ritratto di quindici anni di fallimento, di totale inadempienza in materia ambientale. Ma entrambi dicono di aver combattuto da sempre la costruzione dell’inceneritore. Con quali atti? Da quali delibere o determinazioni si può evincere ciò? Quali sono state le manifestazioni promosse dall’Amministrazione contro l’inceneritore? Dottor Giannatempo, non era lei qualche mese fa che diceva di voler trattare con la Marcegaglia? Che ipocrisia. Un solo dato è inoppugnabile. Delibera alla mano, i sei consiglieri del MP “LA CICOGNA” hanno richiesto e ottenuto un consiglio comunale specifico sulla questione inceneritore per impugnare legalmente le autorizzazioni ottenute dalla Marcegaglia. Licenze per imputridire la nostra terra, ottenute da Emma con la compiacenza di tutti. Dal Comune alla Regione, passando per la Provincia. Chi ci ha amministrato negli ultimi quindici anni? In Italia, nel 2010, la Capitanata è penultima in graduatoria per qualità della vita. Ci supera solo Napoli.
L’Asia è fallita, la discarica è al collasso, la SIA è piena di debiti e c’è immondizia dappertutto. Questa è la verità e siamo stanchi delle chiacchiere. Sindaco, è nauseante doverla ascoltare quando ci racconta delle sue corse da bambino per i campi di Cerignola e della sua consapevolezza su come l’aria che riempiva i suoi polmoni fosse sana a differenza di oggi. Lei da bambino ha potuto permettersi questo, perché ora lo vuole impedire per sempre ai nostri figli? Eviti di raccontare novelle pirandelliane e si preoccupi realmente di salvaguardare il nostro territorio, finché è in tempo e se è davvero in grado di farlo.

7 COMMENTI

  1. antonio parli ancora di Cicogna non ti sei accorto che adesso ti chiami FLI il tuo capo non ancora vi ha resi partecipi dell’accaduto. oggi sei FLI AUGURI. combatterai a fianco di fabbrizio tatarella e pensa un pò hai anche un assessore nella giunta giannatempo, che però quando è in giunta non è del FLI.

  2. vedi “auguri” quando ti invitano ad un evento e’ buona educazione partecipare ed ascoltare ma da li a dire che ascoltare una persona significa approvare tutto o appoggiarlo ce ne vuole…..la cicogna e’ e resta la cicogna, fli e’ distante da noi.
    il problema e’ che il sindaco ha un assessore in giunta che annuiva quando barbareschi diceva “basta a sindaci e presidenti con gente che vota solamente si ai consigli”

  3. Continuo a pensare che chi scrive in forma anonima non è degno di una risposta. Comunque, preciso per chi non l’abbia ancora capito o non vuole capire che noi del MP la Cicogna siamo persone libere che con impegno civico e passione politica condividono un progetto insieme a Franco Metta dal quale francamente stanno imparando molto. Le nostre idee politiche non sono in vendita perchè “plurali”. Siamo liberi di esprimerle a livello nazionale come ci pare. Per questo partecipamo (compatibilmente con i ns impegni) a tutte le manifestazioni politiche (io personalmente ho partecipato all’interessnte iniziativa di area dm) che riteniamo interessanti ed utili per la nostra crescita culturale.
    La cosa IMPORTANTE da rimarcare, invece, è cche la Cicogna vola alto sul cielo di CERIGNOLA. Non ci interessano poltrone a Montecitorio , Palazzo Madama , provincia o regione.
    Vogliamo una città vivibile che liberi le tantissime risorse di cui è pur dotata.
    Non ci interessano le beghe interne del PDL che , sinceramente, sono davvero scese a livelli infimi.
    Io non avrei mai accettato un assessorato in una compagine dalla quale sono uscito.
    Non onosco quali siano gli “oscuri” (e non tanto oscuri!)motivi della politica del papocchio ma io non mi venderei mai a nessun prezzo.
    E’ chiaro?

  4. e’ chiaro che non siamo in vendita nè ci facciamo comprare. Liberi di essere della cicogna e di fare opposizione a questa Amministrazione.
    Chi ambisce a poltrone varie non siamo certo noi. I problemi li hanno nella maggioranza. Pece è schierato con fli…mi spiegate che ci fa nella giunta di questa amministrazione?

  5. lucia non perdere tempo…..questi per non far vedere il problema di pece in giunta sputano sugli altri.

Comments are closed.