L’obiettivo ufficiale era il censimento di tutte le organizzazioni del Terzo Settore operanti a Cerignola. Ma l’intento degli organizzatori dell’incontro – Agenzia Comunale per le Politiche Sociali, Commissione Affari Sociali, Centro Informa e Consulta delle Associazioni –tenutosi ieri a Palazzo di Città con i vari gruppi di volontariato era anche quello di confrontarsi sui problemi e le prospettive del welfare locale. Si può dire senza tema di smentita che l’iniziativa ha avuto successo, stando al numero di associazioni presenti, ben 40, e delle proposte da queste avanzate per giungere ad un migliore coordinamento delle attività dei vari gruppi locali. A questi sono state consegnate schede di presentazione delle organizzazioni, che i loro responsabili dovranno compilare – inserendo dati anagrafici e indicazioni relative alle attività e ai progetti svolti e che intendono svolgere – e consegnare via mail entro il 31 gennaio ai seguenti indirizzi: agenzia.politichesociali@comune.cerignola.fg.it e cerignola@informa.coop.

“ Grazie all’elaborazione delle schede – spiega il direttore dell’Agenzia per le Politiche sociali, Giuseppe Russo – l’ Agenzia comunale, la Consulta Sicurezza sociale, il Centro Informa e la Commissione Affari Sociali, potranno redigere un vademecum che sarà uno strumento utile sia per le associazioni che per l’ente locale, e ancor più per i cittadini, in particolare i più bisognosi, i quali potranno conoscere i servizi presenti sul territorio e di cui possono usufruire”.

Una riorganizzazione del terzo settore che il Sindaco, Antonio Giannatempo, commenta positivamente: “Si tratta di un’azione che favorisce un coordinamento più efficace delle attività delle diverse associazioni e il confronto tra le diverse esperienze dei soggetti attivi nel volontariato”.

“E  necessario instaurare un rapporto di fiducia e di collaborazione fra l’ente locale e i vari gruppi del Terzo settore – aggiunge Russo – così come chiarire i ruoli delle parti all’interno del welfare locale. Abbiamo invitato le organizzazioni del Terzo Settore a leggere e studiare i regolamenti e le normative di attuazione del Piano sociale di zona, per capire quale ruolo possono rivestire le stesse associazioni e le cooperative all’interno del Piano”.

Le associazioni non presenti all’incontro di ieri possono compilare le schede di presentazione delle loro attività presso il Centro Informa, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, ed il martedì e il giovedì anche dalle 15.30 alle 18.30. Dovranno poi inviarle agli indirizzi: agenzia.politichesociali@comune.cerignola.fg.it e cerignola@informa.coop.