Nove persone sono state arrestate la notte scorsa dai carabinieri del Noe del comando provinciale di Salerno, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli.

L’operazione ha consentito di smantellare un traffico di rifiuti tra Puglia e Campania. I militari hanno sequestrato due impianti per il trattamento dei rifiuti a Cava dè Tirreni, in provincia di Salerno, e a Cerignola, in provincia di Foggia, e 58 automezzi per il trasporto di rifiuti speciali non pericolosi.

I sigilli giudiziari sono stati apposti anche a un laboratorio di analisi di Salerno che certificava la qualità del materiale trasportato tra Campania e Puglia. Le persone indagate si trovano tutte nel carcere di Poggioreale a Napoli e devono rispondere di traffico illecito di rifiuti speciali non pericolosi. (fonte Quotidiano.net)

4 COMMENTI

Comments are closed.