La notizia è stata diffusa ieri, con il comunicato ufficiale diramato dalla Federazione regionale: è stato accolto il ricorso avanzato dall’Audace Cerignola avverso le tre giornate di squalifica comminate dopo la gara con il Terlizzi (6 gennaio). Lo stop al “Monterisi” è stato ridotto a due partite, peraltro già scontate negli incontri con Fasano prima e Manduria poi. Dunque, si tornerà a giocare tra le mura amiche contro il Castellana, per la nona giornata di ritorno. Nulla da fare invece per l’ammenda di 1000 euro, confermata per gli episodi recidivi che hanno visto protagonisti in precedenza i tifosi locali in occasione di match casalinghi. Intanto, questo pomeriggio, la squadra si recherà a Bari per affrontare i “galletti” nell’amichevole infrasettimanale. Appuntamento di rilevo contro la formazione biancorossa, che tra mille difficoltà cerca di risollevarsi dal fondo della classifica nel campionato di serie A. C’è da dire che nelle ultime stagioni sta divenendo un appuntamento fisso l’amichevole con società di rango del panorama calcistico: già nell’anno della vittoria nel campionato di Promozione, vi fu un’amichevole a Bari; mentre più recentemente i gialloblu hanno incrociato i tacchetti con il Foggia.

2 COMMENTI

  1. perchè anche le grandi vogliono confrontarsi con una piccola…. ma grande squadra 😀 forza Audace!

Comments are closed.