Da lunedì 31 gennaio il Palazzetto dello Sport di Cerignola è ancora più sicuro grazie ad un accordo tra le associazioni che utilizzano la struttura, il Comune e la locale sezione della Protezione Civile. Un gruppo di volontari della Protezione civile, infatti, ogni giorno e in special modo negli orari di maggior afflusso e nelle occasioni in cui si registra una notevole presenza di minori, presidieranno i locali del Palazzetto per rendere ancora più sicuri i locali dell’impianto sportivo sito nel rione Fornaci. Allo stesso tempo, ciò grazie alla collaborazione con una delle società che usufruiscono del Palazzetto, i volontari entrati da poco nella Protezione civile potranno frequentare un corso di difesa personale. “E’ nostro obiettivo rendere la struttura un luogo di incontro e di svago per tutta la città, aperto da mattina a notte, costantemente sorvegliato, pulito, funzionale ed efficiente – dichiara il presidente della Consulta per lo Sport, Michele Allamprese – ringrazio per la sensibilità e la disponibilità dimostrata gli amici della Protezione civile e mi auguro che, a breve, il Palazzetto possa dotarsi anche di un presidio sanitario permanente e possa entrare in funzione il bar ivi previsto e già consegnato dalla ditta appaltatrice”.

  • filippo de luca

    Devo complimemtarmi con l’avv. Allamprese per la passione che ci sta mettendo in quello che fino a poco fa era una cattedrale nel deserto.
    Ottima l’idea della sorveglianza (……anche perchè vi è mio figlio) ,il bar è necessario ( ….al limite fate entrare quell’ambulante che si apposta fuori del cancello), ma comunque sempre con trasparenza mi raccomando Avvocato!!!!!
    Io chiamerei anche qualche bravo maestro di Body bilding da inserire nella struttura !!

  • Carlo Marx

    Io chiamerei anche qualche insegnante di lingua, visto che si scrive BUILDING

  • savino

    io non capisco perchè la protezione civile…bho? il presidio sanitario permanente OK!!!