E’ stato ricordato oggi, lunedi’ 7 Febbraio a Cerignola, a 13 anni dalla morte, avvenuta in un’ospedale di Torino, Pinuccio Tatarella, il ministro dell’armonia, come veniva chiamato dai suoi estimatori e dalla sua gente. Nato da una famiglia umile, come ha ricordato il nopote Fabrizio, con il suo saper fare è riuscito ad avere grande successo in politica dopo essersi candidato molte volte ma senza esito positivo. Grazie alla sua tenacia fu eletto alla Camera dei Deputati. La commemorazione è avvenuta stamane alla presenza di molte autorità: Gianmauro Mariniello Coordinatore Nazionale di Generazione Futuro, l’area giovanile di Futuro e Libertà per l’Italia, Fabrizio Tatarella Coordinatore Provinciale di Fli e l’Avvocato Enzo Pece, responsabile di Generazione Futuro a Cerignola, nonchè Assessore Comunale. Una folla di amici e parenti si è mossa dalla Chiesa del Carmine verso la lapide in Via dei Sanniti 3, casa natale di Pinuccio Tatarella. Sul luogo c’erano anche i bambini della scuola elementare Carducci accompagnati da un maestro e una maestra: hanno atteso l’arrivo del sindaco Dott.Antonio Giannatempo e del corteo. Poco dopo, un significativo minuto di silenzio durante il quale è stata posta una corona di fiori in sua memoria. L’Avv. Pece ha ricordato quanto sia stata importante la figura di Pinuccio Tatarella, perchè riusciva a mettere d’accordo tutti; le nuove generazioni devono far tesoro degli insegnamenti ed essere orgogliosi di aver avuto un cerignolano come Ministro delle Poste e Telecomunicazioni e vicepremier nel primo governo Berlusconi. Pinuccio Tatarella, come ha detto il Sindaco Giannatempo, andrebbe ricordato spesso, rendendo magari la cerimonia un’istituzione. Ha ricordato a tutti che, se fosse stato ancora in vita avrebbe dato dei consigli o mediando con i politici sempre con un sorriso o attraverso qualche una parola buona. Sulla stessa linea anche Mariniello e Fabrizio Tatarella che hanno rammentato ai bambini presenti di non scoraggiarsi davanti ai problemi della vita ma di insistere. Alla commemorazione erano presenti anche il presidente del Consiglio Comunale Curiello, l’Assessore alla Sicurezza Reddavide e diversi consiglieri comunali. In conclusione l’Avv.Pece ha letto una lettera dell’On.Fini diretta a tutti coloro che non hanno conosciuto Pinuccio Tatarella e a tutti coloro che invece hanno apprezzato le qualità umane e di grande uomo del Sud.

CONDIVIDI