Aggiornamento ore 20.00 S’infittiscono sempre più le indagini sulla scomparsa delle due gemelline. Nel pomeriggio, infatti, sono state ritrovate due lettere contenenti denaro, nella cassetta per la spedizione postale, posta vicino al piazzale della Stazione Ferroviaria. Sono quindi ripartite le indagini e gli inquirenti stanno di nuovo valutando tutte le ipotesi. Poche ore prima lo zio delle bimbe parlava di una cifra intorno ai 5000 euro rinvenuti nelle lettere già giunte in Svizzera (sono otto in tutto le missive arrivate). La domanda che tutti si sono posti è perché non è stata visionata prima la cassetta, considerato che anche i cani avevano fiutato una traccia verso quel luogo e che, nell’auto, erano stati ritrovati alcuni frammenti di francobolli. Inoltre, è difficile comprendere quale sia il senso di tante lettere contenenti denaro spedite dall’uomo prima del suicidio, alla moglie. Diventa sempre più intricata la ricostruzione dei giorni precedenti la sera del 3 Febbraio. Ora sembra che i soldi siano anche più dei 7500 prelevati a Marsiglia. Per quale motivo mandare i soldi alla moglie da più parti? P erché far perdere le tracce delle bambine prima di suicidarsi, visto il grande amore che legava l’uomo alle due gemelline? Sono questi alcuni degli interrogativi ai quali la Polizia cerca di dare una spiegazione plausibile. Domani mattina riprenderanno le ricerche, qui a Cerignola come nelle altre zone interessate, nella speranza di ricostruire il caso. Intanto sono stati pubblicati (da AdnKronos) alcuni dei molti messaggi scambiati tra l’uomo e la moglie i giorni antecedenti il suicidio. Il primo messaggio è relativo al 30 gennaio e viene inviato alle 16 da Schepp alla madre delle piccole: “Riporto io le bambine domattina a scuola”. Il luogo in cui le celle telefoniche agganciano il segnale è Morges (Francia). La risposta della Lucidi è alle 18.20: “Portale a scuola alle 7”. Pochi minuti dopo, alle 18.30, la replica di Schepp: “Le bambine hanno bisogno di me”. Il luogo in cui le celle telefoniche agganciano il segnale è Annecy (Francia). Alle 19.30, un altro messaggio della Lucidi a Schepp: “Oh ma la prossima volta dobbiamo organizzarci meglio”. Il luogo in cui le celle telefoniche agganciano il segnale è Lione (Francia). Vi terremo costantemente aggiornati sull’evoluzione degli eventi.