Di origini cerignolane, già consigliere comunale a Cerignola e figlio dell’ex-sindaco On. Salvatore Tatarella, oggi, Fabrizio Tatarella, coordinatore provinciale di Futuro e Libertà, è intervenuto al Congresso/Assemblea Costituente di FLI a Milano.

Infatti proprio in questi giorni i finiani stanno chiarendo il senso delle proprie scelte e il ruolo politico che ad ogni livello si vuole svolgere. Sarà importante capire in che rapporti, dopo tale assemblea, si porrà Fli con il Pdl, questo anche per far chiarezza in amministrazioni, tipo Cerignola, in cui Pdl e Fli sono “in apparrente accordo”.

CONDIVIDI
  • fra

    ammazza che grande intervento….

  • anonimo

    mah

  • mari

    ma la politica equivale un titolo nobiliare? quasi quasi mi cimento pure io, così mio figlio potrà fare il politico e anche il figlio di mio figlio…capisco le battone in politica però c’è un limite a tutto. poi una piccola riflessione. salvatore tatarella non è europarlamentare eletto nel PDL grazie alla rinuncia di Bunga Bunga? perchè non si dimette? la pagnott non s tocc…..gente sveglia!

    • Silvi

      Io credo che sia necessario, Non dover negare a chi è figlio di un politico ,fare politica. se ha passione verso quest’ultima, come nel caso di fabrizio. Le battone sono un problema del pdl , non di futuro e libertà, hai sbagliato partito a cui riferirti e comunque se tatarella si fosse dimesso da europarlamentare, il caro Silvio doveva dimettersi da presidente del consiglio e dunque RIBADIAMO ulteriormente che Silvio deve molto a tatarella. Anche perchè un processo in meno non gli fa mai male…

  • allontanato

    l’intervento non lo commento perchè il partito non mi interessa proprio vedremo quanti voti valgono veramente.
    mari ha ragione sul fatto che l’onorevole non venne eletto e poi venne solo ripescato dopo la rinuncia del premier

    • De Martino Bruno

      Credo che l’Europarlamentare in oggetto, deve la nomina al Cav. Berlusconi ed al buon ricordo dello zio TATARELLA, quello si di alta valenza politica . Uomini come QUELLO e come Almirante, non ne sono nati più . Fini deve sapere che quando si tradisce per proprio tornaconto una Idea ed una causa, RESTA MOLTO POCO SPAZIO sia nel presente che nel futuro . Scevro da nostalgici ricordi dei miei 68 anni , ho molto più io da ricordare per amor di Patria forse perchè non devo amministrare . QUEI BENI NON SONO LORO MA dell’ITALIA….

  • l’appoggiatore

    in effetti, è una questione di coerenza, rappresenti l’elettorato del PDL in Europa e sputi nel piatto dove mangi. adesso ci calano anche i figli

  • anto

    complimenti..è cresciuto anto, è un figlio di questa terra. buone capacità ad averne in consiglio comunale…orogoglio cerignolano..al di là degli schieraenti e dei travasi di bile di qualche geloso

  • anonima

    mi lascia indifferente.

    perchè dovrei sentirmi orgogliosa?

  • Silvio Berlusconi

    Se continua così rischia un’attacco di cuore! Non si capisce niente, cribbio!

    • Silvi

      Con tutto il rispetto possibile che posso avere nei suoi confronti, ma uno che già si firma con il nome di uno sottoposto a più di 5 processi, che sta distruggendo un paese… Io non credo che sia Fabrizio a non capire niente!

  • Silvi

    Il PDL è nato, in primis, come un grande partito di centro-destra e come concretizzazione del bipolarismo. Infatti molti, anzi MOLTISSIMI ex an hanno votato il pdl solo per Fini e per Tatarella ed è inutile ricordare a tutti che il carissimo attuale presidente del consiglio, ovvero Silvio Berlusconi, deve tanto non solo a fini , ma soprattutto a tatarella. Colgo l’occasione per sottolineare che , a prescindere dal colore politico, dovremmo essere tutti orgogliosi, di un ragazzo giovane come fabrizio e così legato alla nostra terra e poi se ascoltate in maniera oggettiva il suo discorso ciò che ha detto è semplicemente la descrizione di una realtà politica che gli italiani si ostinano a non vedere.

  • Carlo Dercole

    Certo è che la dignità non è un principio molto diffuso tra noi. Abbiate il coraggio di firmare i vostri commenti, perchè è veramente ridicolo, che chi critica aspramente nascondendosi dietro false identità faccia i più sentiti complimenti di persona al coordinatore provinciale Fabrizio Tatarella. E’ inutile dire che bisogna essere orgogliosi che un nostro cerignolano, con il suo discorso abbia avuto più visualizzazioni di tutti gli Onorevoli e Senatori presenti, raggiungendo il terzo posto dopo Bocchini ed ovviamente Gianfranco Fini. Ragazzi siamo caduti veramente in basso. Cimentatevi nella politica serie e cercate di raggiungere obiettivi SERI..perchè poi capita di ricevere critiche da chi magari quando si cimenta nel giudizio cittadino non riesce a raccimolare neanche il voto di tutti i suoi parenti!!

  • Steve

    Molte volte Cerignola è scena di brutti episodi, e ormai la nominata la possediamo in Italia e all’estero. Sono quattro solamente i paesi esteri che io sino ad ora ho visitato, leggevano sul documento la mia città e ridevano, ed io ovviamente non mostravo vergogna! Perchè sono fiero di essere nato in questa stupenda Terra!!!! Apprezzo tutta la gente di questo posto politici,attori,contadini chi nè ha piu nè metta….. Sicuramente Salvatore Tatarella riceve la mia stima come anche altri politici Cerignolani in particolare lui… perchè credo e sono certo di questo che per Cerignola lui e il fratello abbiano dato tanto e stiano dando ancora qualcosa. Fabrizio Tatarella sicuramente è un ragazzo della nostra Terra e credo che non è da tutti parlare in un congresso di fondazione di un partito politico di qualsiasi fazione!! Lui è stato reso partecipe e anche protagonista, quindi per cortesia evitiamo parole che non hanno senso nei confronti di gente che fa tanto per la nostra piccola ma grande Città, forse dovreste sentire più con attenzione il video che sicuramente rispecchia l’attuale situazione politica.

  • x fli!!

    “La mia esperienza all’interno di Futuro e libertà al Senato e’ finita”. Lo annuncia il senatore Giuseppe Menardi che da giorni e’ su posizioni critiche verso Gianfranco Fini e Italo Bocchino e già stamani aveva votato in dissenso dal suo gruppo nella fiducia sul decreto milleproroghe.

    Fli a Palazzo Madama conta su dieci senatori e se Menardi va via il gruppo si scioglie se non ci sono nuovi arrivi nei prossimi giorni

  • valgono l’1%

    pochi voti contano solo l’1%