© Copyright ANSA

© Copyright ANSA

“Sono distrutta ma devo continuare ad avere tanta forza. Faro’ di tutto per ritrovare Livia e Alessia o almeno per scoprire fino in fondo la verita”. Queste le parole di Irina Lucidi, mamma delle gemelle scomparse. “Il tempo passa e l’angoscia aumenta. Ma non perdo la speranza e confido ancora di poterle rivedere”. (dichiarazioni Ansa)

La donna è anche stata contattata sabato pomeriggio dalla polizia francese, che l’ha invitata a recarsi in Corsica per dare utili indicazioni alle ricerche, per ripercorrere magari i luoghi visitati insieme al tempo della vacanza.

Un nuovo sopralluogo a bordo del traghetto “Mega Express 2” della Corsica Sardinia Ferries è stato compiuto dal gruppo cinofilo della Protezione civile in collaborazione con gli agenti della squadra mobile di Genova e la polizia pugliese alla ricerca di tracce delle due gemelline Alessia e Livia.

Anche qui si sono cercati i corpi delle due piccole: sono state passate al setaccio cabine, stanze e saloni. Nessuna traccia delle due bambine è stato trovata. Contemporaneamente la polizia ha sentito come testimoni, il personale marittimo. Le dichiarazioni hanno confermato l’ipotesi degli inquirenti che il padre delle due gemelline Matthias Schepp fosse solo.

CONDIVIDI