L’avv. Metta, nella sua attività di acceso oppositore dell’Amministrazione Comunale, parte da un fatto quotidiano, a lui segnalato, per elencare quelli che, a suo avviso, sono gli sprechi di Palazzo di Città. Di seguito il testo del consigliere.

Nun c’ sté na maggh!
E’ la brutale espressione dialettale,con la quale una “gentile” dipendente ha liquidato una madre bisognosa, che chiedeva conto del fatto che da mesi la AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON CORRISPONDA PIU’ IL MISERRIMO CONTRIBUTO MENSILE, DESTINATO ALLE RAGAZZE MADRI O ALLE DONNE CON FIGLI MINORI A CARICO ED IL MARITO DETENUTO.
Non ci sono soldi per il sociale, per i bisognosi, per gli ultimi.
Ce ne sono, invece, per………
Le bamboline di Michele Romano: cinquemila euro per ricordare la storia millenaria della nostra città,a mezzo di una barbie paesana e di un cattivo gusto eclatante.
Ce ne sono, invece, per………
Pasquale Carbone, figlio del consigliere comunale Domenico, assunto part time solamente qualche mese fa’. Giusto il tempo di accorgersi che non si può fare a meno di una professionalità così preziosa. E’ stato assunto a tempo indeterminato.
Raddoppiato l’importo a carico del Comune. 27.752 euri.
Ce ne sono, invece, per………
Pasquale Barrasso, inutile direttore, della inutile Agenzia per l’Agricoltura. All’ultimo consiglio comunale Giannatempo polemizzò con Loredana Lepore, sostenendo che Barrasso avrebbe “lavorato gratis”. Falso. 24 mila euro per il signor Barrasso. Anche Lui nello staff del Sindaco.
Ma quanto ci costa questo staff?
Che farà mai di tanto necessario e utile?
Che dico utile, indispensabile ?
Un esempio per tutti.
Il super produttivo Carbone diffonde i comunicati stampa dei consiglieri comunali di maggioranza. Dall’ufficio comunale, con i mezzi comunali, a carico delle casse comunali, impiegando il tempo che il Comune gli paga.
Nessuno che gli spieghi che una cosa è essere dipendente del Comune, altro è essere dipendente del P.d.L. o, addirittura, dipendente di qualche consiglierucolo comunale, che all’ Ufficio Stampa del Comune affida le smentite per vicende sue personalissime.
E Pantalone paga………
Mentre per la signora non c’ sté na maggh.
Franco Metta, Movimento Politico LA CICOGNA