Pubblichiamo di seguito un comunicato stampa del dott. Ratclif, del Movimento Politico la Cicogna, nel quale il Consigliere d’opposizione accusa Mansi (UdC) per il suo comportamento definito ostile verso lo svolgimento dei lavori. Pare, infatti, che in Commissione Sviluppo il rappresentante del’Udc non abbia permesso all’Avv. Licia Morra di concludere il proprio discorso. In più occasioni, denuncia il cicognino, Mansi avrebbe ostacolato e interrotto l’intervento della Presidente di Ofanto Sviluppo. Di seguito vi proponiamo il testo completo.

Giovedì,24 febbraio,finalmente,all’attenzione della 6° Commissione Consiliare (Sviluppo Economico e Attività Produttive) era stato portato il tema dell’Interporto e dello stato di fatto della Società Ofanto Sviluppo. Opportunamente era stato invitati ai lavori della Commissione,previsti per le ore 18, gli assessori comunali Ruocco e Romano; i dirigenti comunali ing. Amato e dott.ssa Valentino; nonché il Presidente di Ofanto Sviluppo, avv. Licia Morra. Con delusione ho costatato che né Ruocco né Romano hanno inteso partecipare ai lavori. I due dirigenti invitati brillavano per la loro assenza. Nessuno di costoro aveva in alcun modo anticipato o giustificato la propria assenza. Ma il peggio doveva ancora accadere. L’avv. Morra aveva gentilmente informato – a differenza degli altri assenti – la Presidenza del Consiglio,che avrebbe partecipato ai lavori,sia pure in ritardo sull’ora della convocazione per un concomitante impegno. L’Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale non aveva reso edotti i consiglieri\commissari presenti,evidentemente per un mero disguido. Ad ogni buon conto,sia pure in ritardo,l’avv. Morra è arrivata in Comune, pronta e disponibile a confrontarsi con i componenti la Commissione presenti, consiglieri La Guardia,Mansi; con il capogruppo Gianni Ruocco, oltre che con il sottoscritto,presente in rappresentanza del M.P. La Cicogna. Ogni attività di esame della problematica e di confronto con la Presidente di Ofanto Sviluppo è stata resa vana dall’atteggiamento assurdamente intemperante e provocatorio del consigliere comunale Francesco Mansi. All’avv. Morra è stato sostanzialmente impedito di parlare alla Commissione, che l’aveva invitata. L’atteggiamento del consigliere Mansi,oltre che ostruzionistico rispetto ai lavori della Commissione,è stato chiaramente ostile e non educato nei riguardi della Presidente Morra. Alla quale ho dovuto personalmente fare le scuse a nome della Commissione per una accoglienza ed un atteggiamento veramente deprecabili e censurabili. Naturalmente all’esagitato consigliere Mansi non è parso vero estendere gli improperi e gli atteggiamenti offensivi,tenuti sino a quel momento nei confronti dell’avv. Morra,anche nei miei riguardi. Il tutto a scapito dei lavori della Commissione,che proprio per questo non si sono svolti. Mi preme segnalar Le l’accaduto,non tanto per i risvolti di carattere personale,dei quali – se così deciderò – il Mansi potrà rispondere nelle sedi competenti; bensì per richiamare la Sua attenzione sulla necessità di garantire che le commissioni al lavoro,siano adeguatamente tutelate nella loro serenità e nella loro serietà. A tanto,evidentemente,non contribuiscono gli atteggiamenti del tipo di quelli
tenuti dal Mansi.

  • Giupy

    E’ vero che chi nasce tondo non muore quadro.
    Mansi è stato scorretto sin dall’inizio, quando fregandosene della legge, il futuro consigliere comunale, i giorni delle votazioni distribuiva spudoratamente e illegalmente santini e volantini elettorali e fermava i cittadini chiedendogli il voto.
    Il tutto accadeva a 20 metri dal seggio elettorale.
    In Consiglio Comunale ha frequentemente inveito dai banchi della maggioranza contro gli esponenti dell’opposizione, furbescamente a microfono spento.
    Diciamo che fin’ora non è che si sia mai distinto per correttezza, lealtà, rispetto della legge e degli avversari politici, quindi c’è da meravigliarsi, purtroppo, di quest’ultimo spregevole e degradante episodio.

  • … ma se a lavorare non si vede mai ……si può chiedere di controllare i suo ruolino di assenze immotivate ……al dott. Dalessandro.?…….e poi lui si sente il vice-sindaco in toto…..ferma la gente in Comune chiededo “se avete bisogno di qualcosa dite a me!!!”

  • ciccio

    queste sono le nuove forze poltiche. i “ballerini” della politica.
    Mansi impara l’educazione, non ci si improvvisa politici. a maggior ragione quando la politica è come la intendi tu!