Schiavizzata da una rumena dopo essere stata portata in Italia con false promesse e poi indotta a prostituirsi dopo averla pestata in modo selvaggio. Una odissea senza fine per una giovane rumena, un incubo a cui hanno messo la parola “fine” i carabinieri che hanno arrestato Corina Sendu, di 24 anni, rumena di etnia rom; ricercato il compagno, anch’egli rumeno. A dare la stura alle indagini la denuncia presentata nel 2009 dalla sorella della vittima che vive in Spagna. Secondo quanto raccolto dai carabinieri la giovane erar stata portata in Italia con un raggiro e indotta a “vendersi” con clienti che le procurava il ricercato. Un susseguirsi di incontri, anche sette al giorno, costellati da botte e maltrattamenti di ogni natura. Fino a quando la donna non riesce a fuggire e e si rifugia in casa di una connazionale. Scattano le indagini e, dopo circa due anni, l’arresto dell’aguzzina e del suo complice ancora ricercato.

1 COMMENTO

Comments are closed.