Franco Metta

Pubblichiamo un comunicato dell’Avv. Metta nel quale lo stesso denuncia di aver ricevuto intimidazioni per essersi interessato di alcune lottizzazioni della città. Il presidente de “la Cicogna” ricorda che agirà presso le autorità competenti e che questi gesti o eventuali ritorsioni non serviranno a fermare le sue idee. Di seguito il documento completo.

Più organi di informazione mi chiedono particolari e chiarimenti in ordine alla denuncia pubblica da me formulata nel corso del comizio di ieri 20 marzo, relativa ad azioni di intimidazione e di ritorsione orchestrate nei miei confronti da una potente lobby del mattone,con l’utilizzo di funzionari pubblici in servizio presso la locale Agenzia delle Entrate. La vicenda sarà oggetto di un esposto alla Autorità Giudiziaria e a quelle finanziarie competenti; per questa ragione desidero mantenere sui particolari della vicenda un rigoroso riserbo. Posso,comunque, confermare che ,a mio giudizio, vi saranno presto ritorsioni nei miei confronti in risposta alla ferma posizione presa da parte mia,quale consigliere comunale e Presidente del Movimento Politico La Cicogna, contro una specifica lottizzazione (Santa Barbara),che è a cuore ad una ben individuata società edile,che fa capo all’ing. Pasquale Alicino. Che mi consta avere uno stretto familiare all’interno della Agenzia delle Entrate di Cerignola. Inoltre, è noto a tutti che sto conducendo una indagine amministrativa su alcuni edifici in corso di costruzione. Questi sono quelli noti come “ i palazzi incinta” di viale del Levante,così definiti perché sporgono visibilmente ed in maniera molto sospetta sulla sede stradale,sottraendosi apertamente all’allineamento con gli altri edifici della zona e del viale. Non solo. Mi sto occupando della zona retrostante la via Terminillo e dei palazzi lì in costruzione,onde verificare se gli stessi risultino a meno conformi ai permessi di costruzione e se questi siano stati rilasciati legittimamente; come rilevante mi pare sia verificare se e come siano stati scomputati gli oneri di urbanizzazione dovuti dai costruttori. Verrebbe così in nuovo rilievo l’entità alla apparenza del tutto eccessiva degli importi scomputati in zona per il Parco Due Giugno. Non è mia intenzione,in questo confortato dalla unanime volontà di tutto il Movimento Politico La Cicogna,modificare di un centimetro la nostra presa di posizione( compreso il ricorso al Tar) contro la lottizzazione di Santa Barbara e contro la seduta del Consiglio Comunale,nel corso della quale la lottizzazione fu adottata. Seduta convocata irregolarmente,come abbiamo ampiamente esposto al Tar Puglia. Così come ritengo dovere di cittadino e di consigliere comunale insistere nell’approfondimento dei temi urbanistici che ho sopra indicato. Ricordo solamente che usare il proprio potere d’ufficio per scopi personali costituisce grave reato. Usarli per conculcare la volontà e l’iniziativa amministrativa di un consigliere comunale,dunque di un rappresentante delle istituzioni e pubblico ufficiale,è circostanza ancora più grave ed allarmante. Non sono un “don Chisciotte”; sono perfettamente consapevole dei rischi che corro e confesso di esserne anche abbastanza intimorito. Non per questo però cambierò di una virgola le mie idee e i miei intendimenti. Grazie a tutti per l’attenzione. Mai come in questo caso opportuna,perché credo sia chiaro a tutti che l’isolamento del bersaglio prescelto ed il silenzio favoriscono gli eventuali malintenzionati.

1 COMMENTO

Comments are closed.