Seconda sconfitta esterna consecutiva per l’Udas, ancora una volta per soli due punti. Gara sempre condotta in vantaggio ma senza la solita cattiveria agonistica che ha fin qui caratterizzato il campionato della squadra cerignolana, così nei secondi finali l’ U.S. Trani è riuscito a riprendere la compagine guidata egregiamente da Coach Saracino e addirittura rifila la beffa finale a fil di sirena una squadra, quella bianco-blu, che è sembrata la brutta copia della squadra che abbiamo seguito fino alla settimana scorsa. “Non abbiamo lottato e non abbiamo saputo prenderci la partita quando a lungo navigavamo a più dieci e, così come accade spesso nel basket, ha vinto la squadra che ci ha creduto di più “ queste le parole di Rosario Saracino, consapevole che i play off ora sono lontani e che in settimana dovranno essere rivisti alcuni aspetti psicologici. Probabilmente la distanza dalla vetta della classifica ha influito negativamente sulla concentrazione dei ragazzi che comunque hanno ancora quattro gare da disputare per onorare una stagione tutt’altro che negativa, ricordando che l’Udas partecipa per la prima volta in Promozione e l’obiettivo di inizio stagione era la salvezza. Domenica farà visita all’Udas l’altra compagine tranese. Palla a due alle 18 e 30 presso il Palazzetto “Nando Dileo” di Cerignola.

Tabellini U.S. TRANI  62  ASD UDAS CERIGNOLA 60

11-17   25-30  37-42

UDAS : Di salvo 3 Procacci 12 Ricco 20 Capurso 6 Visaggio 17  Mancini 2 Albanese  Mansi Di leo

All. R. Saracino

U.S Trani : Ricchiuti 7  Del negro 20  Decandia 3 Donato 5 Fabrizio 12 Loconte 5 Di perla 10 Frisari  Porro Menbola

All. Caressa