I fatti di casa nostra letti e riletti in chiave satirica. Ma è la guerra in Libia a rubare la scena con l’emergenza clandestini a fare da drammatico contorno. Sul tema una delle perle di Spinoza.it: «Ѐ partita la fregata euro. Il primo gennaio 2002».

  • Metta sui beni culturali a Cerignola: «Il giornalista segnala la presenza di panchine con i sedili in pietra provenienti dalla Villa Comunale in un condominio di Via degli Oleandri». Che sia mica casa Raddato ?
  • La Gazzetta rivela: dall’ Opera Pia Monte Fornari sono scomparsi un dipinto ed un’ epigrafe. Anche al Comune non si trovano più qualcosa: il Tfr dei lavoratori ex Asia.
  • Ѐ scattata l’ora legale. Tutta la preoccupazione di Alfano…
  • In Libia si bombarda, in Siria no. Quel che si dice una guerra a macchia di… petrolio.
  • Libri verdi di Gheddafi bruciati in piazza. Istruzioni per l’uso: coprire con copertina verde quelli di Vespa e di Moccia e distribuirli gratuitamente tra gli insorti.
  • Libia: i ribelli tornano ad avanzare. Vittorie di Misura…ta.
  • Ignazio La Russa: «Dobbiamo trovare dei modi per convincere i Paesi d’origine a riprendersi i clandestini». Bisogna fare presto però: il Codice dei Consumatori da 10 giorni di tempo per restituire il prodotto alla Ditta d’origine. Pardon… al Paese…
  • Lombardo vs la Lega: «Le tendopoli per ospitare i clandestini le facciano in val Padana». «Le tendopoli le facciano in Sicilia, il clima è consono» risponde il senatore leghista Piergiorgio Stiffoni. Dopo una settimana i Fratelli d’Italia hanno fatto il test dna. Esito negativo.
  • Scajola pronto a rientrare. Fosse un film sarebbe ‘Torna a casa Scajola’. A che se non sai chi cazzo te l’ha comprata, la casa.
  • Galan dall’ Agricoltura alla Cultura. Giusto: a Pompei al posto della ormai crollata Casa del Gladiatore ci mettiamo un bel tendone. E chi l’ha detto che con la cultura non si mangia ?
CONDIVIDI