Senza il tempestivo intervento dei tanto vituperati vigili urbani di Cerignola, la violentissima aggressione di cui stamane è rimasta vittima una donna di 50 anni di Cerignola sarebbe sfociata in tragedia. Il fatto è avvenuto poco dopo mezzogiorno, in via Cavour. A dare l’allarme è stato l’Assessore alla Sicurezza, Franco Reddavide, che in quel momento si trovava a poca distanza, in Corso Roma. Dopo aver udito le urla provenienti dalla strada vicina, Reddavide ha immediatamente allertato il Comando di Polizia Municipale, che ha inviato alcune pattuglie sul posto. La donna giaceva riversa in un lago di sangue quando sono arrivati i vigili, che l’hanno caricata su una delle loro auto e trasportata all’ospedale Tatarella, dove adesso verserebbe in condizioni giudicate critiche dai sanitari. Gli agenti di Pm hanno preferito non aspettare l’arrivo dell’ambulanza, dopo aver saputo che questa stava arrivando da Ascoli Satriano e rendendosi conto della gravità della situazione. La poveretta, che in quel momento era ancora cosciente, avrebbe detto di essere stata aggredita dal marito. Subito dopo sono arrivati i carabinieri, che stanno indagando sull’episodio.

7 COMMENTI

  1. ognuno faccia il suo mestiere…
    in questi casi bisogna subito chiamare l’ambulanza e non muovere l’aggredito senza constatare lo stato in cui versa.
    imprudenti !!!!!!!! così facendo potevano creare danni maggiori alla signora!
    assessore!!!! i vigili vanno chiamati per altri motivi e per competenze ben più appropriate! il numero da chiamare è il 118!!

    • @Ciccio, non te lo auguro assolutamente, ma se mai dovesse capitare a te di versare mezzo morto in una pozza di sangue, sono sicura che non ti piacerebbe aspettare l’ambulanza che arriva da un altro paese. Da quel che leggo, invece, si capisce che l’intervento dell’assessore prima e dei vigili urbani poi è stato provvidenziale. Cavolo, una volta tanto che Cerignola può contare una vittima in meno grazie all’intervento di chi ha coraggiosamente deciso di andare ben oltre le proprie quotidiani mansioni, vuoi pure polemizzare? Ringrazia e rifletti!

  2. Ciccio scusa…ma se (come è anche capitato) l’ambulanza ci mette mezz’ora cosa dovrebbe fare uno che si trova in quellle situazioni? Vedere la persona morire sotto i propri occhi?
    Giusto per capire…

  3. bellissimo sapere che in un paese di 60000 persone(quasi) l’ambulanza deve arrivare da 1altro paese…..ahahahaha…non so se ridere o piangere

  4. ciccio ma non le hai tutte dritte le lune tu, se ti trovi in mezzo ad un incedente e non c’è un’ambulanza a disposizione e ci sono io con la mia sw che posso portatri all’ospedale, che cosa preferisci che ti lasci li mezzo morto, per lasciarti arrivare in ospedale morto proprio o che si corra il rischio per salvarti la vita? Forse non ti è ben chiaro che cosa è successo.
    Ma non vi va mai bene niente.
    per la cronaca il 118 è un numero nazionale e le ambulanze del 118 se sono già impegnate sul posto si spostano dai centri vicini……….. non è stato chiamato l’ospedale se non ho capito male.

Comments are closed.