Un successo in termini di partecipazione l’incontro su “Difesa integrata dell’olivo”, organizzato dall’Agenzia Comunale per l’Agricoltura e la Consulta Comunale per lo Sviluppo. E’ stata un’occasione per saperne di più sulle malattie che colpiscono le piante e sulle tecniche di difesa ma anche per fare il punto della situazione sullo stato di salute e le prospettive del settore. Era piena ieri sera la Sala Consiliare per l’incontro tecnico su “Difesa Integrata”, a dimostrazione del fatto che quando li si coinvolge sul serio, gli agricoltori rispondono massicciamente e convintamente. L’ iniziativa, organizzata dall’Agenzia Comunale per l’Agricoltura, dalla Consulta Comunale per lo Sviluppo e dalla Gowan Italia, azienda multinazionale di fitofarmaci, è stata decisamente apprezzata dagli addetti ai lavori, tanto che in diversi, oggi, hanno chiesto agli organizzatori di ripeterla. Si è parlato delle problematiche dell’olivicoltura, uno dei pilastri dell’economia agricola del nostro territorio, con particolare riferimento alle patologie che colpiscono l’olivo e alle tecniche consigliate per difendere le piante: argomenti illustrati da Giuseppe Padula, tecnico Sviluppo per l’Area Sud di Gowan Italia, ed Antonio Guario, responsabile dell’Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia.- Quest’ultimo, che alla fine della serata confesserà “di non aver mai visto tanta gente partecipare a un incontro su un argomento così tecnico”, ha illustrato con una serie di grafici e dovizia di particolare le caratteristiche dei nemici più infidi delle piante, quelli che possono arrecare danni gravi alle produzioni, e spiegato come contrastarli. “Sono molto soddisfatto di come sono andate le cose – commenta il presidente della Consulta per lo Sviluppo, Salvatore Morano – perché gli agricoltori hanno capito che l’Amministrazione Comunale fa sul serio quando dice che vuole coinvolgerli in una serie di iniziative che vedano protagonisti loro, per troppo tempo abbandonati dalle istituzioni locali. Quello di ieri è stato il primo di una serie di incontri tematici programmati da qui a maggio: il 28 aprile ci rivedremo per occuparci della vite, a fine maggio faremo il punto della situazione sulle prospettive del settore ortofrutticolo”. Il Sindaco Antonio Giannatempo rafforza così il concetto: “Stiamo facendo tutto quanto è nelle nostre possibilità per non far sentire soli gli agricoltori nella loro battaglia quotidiana. Continueremo a incontrarci e confrontarci con loro per mettere in campo tutte quelle azioni in grado di rilanciare, per quanto possibile, un settore in profonda crisi. Ma è necessario comunque cambiare il nostro modo di agire; ritengo per esempio che gli imprenditori agricoli debbano iniziare a unire le loro forze per creare organizzazioni di produttori, così da trasformare e commercializzare insieme i prodotti agricoli. Diversamente non si andrà da nessuna parte e si perderanno le possibilità che la recente riforma della Politica agricola comune europea offre in termini di incentivazioni e aiuti alle produzioni locali”.

1 COMMENTO

  1. la gowan? ma la focaccia e tutto quel ben di dio che stava in aula consiliare chi lo ha pagato?
    ma la gowan ha pagato il comune per tutta la pubblicita’ gratuita che gli ha fatto?
    vediamo voi cosa ne pensate…….

Comments are closed.