Sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti nel corso di una perquisizione. Con questa accusa gli agenti del locale commissariato hanno arrestato Massimo Mastrangelo, di 21 anni, e il fratello Antonio, di 19 anni, entrambi del centro ofantino. Dopo le formalità di rito sono stati trasferiti nel carcere del capoluogo a disposizione dell’autorità giudiziaria.