“Non molliamo e continuiamo a crederci”. E’ l’invito che il Sindaco, Antonio Giannatempo, rivolge ai tifosi dell’Audace, delusi dopo la sconfitta subita ieri dal Martina nello spareggio che valeva la serie D, disputatosi allo stadio “Città degli Ulivi” di Bitonto. Una delusione tanto più grande se si considera che la squadra cerignolana era passata in vantaggio nella partita poi terminata 2-1 per i tarantini. Ma le speranza di fare il salto di categoria non è ancora persa, perché adesso i gialloazzurri disputeranno i playoff. Sono dunque chiamati a fare uno sforzo supplementare, nella consapevolezza però di essere una grande squadra, sottolinea il primo cittadino: “L’Audace ha disputato un campionato eccezionale, facendo rivivere ai propri supporters emozioni indimenticabili. E di questo dobbiamo ringraziare la dirigenza, l’allenatore Di Corato e tutta la rosa a sua disposizione, perché con le loro prestazioni hanno fatto sì che il Cerignola tornasse ad essere protagonista del calcio pugliese”. E se nel confronto sul rettangolo di gioco ha avuto la meglio il Martina, una vittoria importante è rappresentata dal comportamento esemplare dei tifosi accorsi a Bitonto, che hanno accolto con grande sportività e civiltà l’esito del match: “Sono molto grato a loro per aver reso tutto facile sul fronte dell’ordine pubblico. Devo dire grazie anche alla città di Bitonto, in primis al sindaco Raffaele Valla, per l’ospitalità ricevuta dai nostri tifosi. Una dimostrazione di collaborazione tra istituzioni locali che ho apprezzato moltissimo”.

Un grazie ai tifosi arriva anche dal presidente della Consulta comunale per lo Sport, Michele Allamprese: “Voglio sottolineare come nell’arco degli ultimi mesi e in ragione della proficua collaborazione creatasi tra Amministrazione, società e tifosi, abbiano potuto interessarsi alle vicende dell’Audace donne, bambini, ragazzi finora estranei alla stessa: La coreografia allestita su tutto il corso cittadino addobbato di gialloazzurro rimarrà fino all’ultimo minuto dell’ultima partita dei playoff, nella speranza che possa essere utilizzata per festeggiare la meritatissima promozione in serie D. E’ in ogni caso il momento di guardare avanti, pensando al modello Barcellona, fatto di azionariato popolare diffuso. Puntiamo a creare un’unica grande polisportiva, come la società catalana, e speriamo in futuro di poter vedere durante la settimana, nelle nostre strade, tanti cerignolani con le sciarpe gialloazzurre al collo”.

2 COMMENTI

  1. GRANDE SINDACO…è venuto anche negli spogliatoi a dirci d nn mollare..grazie a nome di tutti..nn capita spesso di vedere un sindaco cosi attaccato alla squadra..

    • x un calciatore…….
      cercate di impegnarvi per i play-off perchè questa città vi ha sempre sostenuti in ogni momento mentre voi (ovviamente con le dovute eccezioni) non sempre avete dimostrato grande attaccamento….altrimenti oggi saremmo in serie D da un paio di settimane…….a parte tutto mettetecela tutta ….forza audace!

Comments are closed.