Pubblichiamo un comunicato stampa inoltratoci dalla segreteria di Sel Cerignola sulla decisione, da parte dell’amministrazione Giannatempo, di accorpare due festività di origine e senso differente. Si tratta della dichiarazione del Primo Cittadino fatta giorni fa nella quale, lo stesso, chiedeva di rinviare i festeggiamenti del 25 Aprile al 2 Giugno. Di seguito il documento completo.

È con profonda amarezza che Sel Cerignola prende atto della decisione presa dall’attuale Amministrazione Giannatempo nel voler posticipare i festeggiamenti del 25 Aprile in ricordo della Resistenza Partigiana ed accorparli a quelli del 2 Giugno in ricordo della nascita della Repubblica Italiana, operazione degna delle migliori offerte promozionali “prendi 2 e paghi 1”. Sel Cerignola prende le distanze da questa decisione giudicandola poco rispettosa per  la storia della nostra città e soprattutto, nell’anno in cui ricorrono i festeggiamenti del 150° anniversario dell’unità d’Italia, nei confronti dell’intera Nazione, scelta degna del miglior Governo Berlusconi-Bossi sempre pronto a mettere in discussione la storia della nostra Nazione. È compito di qualsiasi governo cittadino, di qualsiasi colore politico esso sia, rendere onore alle migliaia di Partigiani morti per la Nostra Italia, anche nel caso in cui si è affannosamente impegnati, all’alba di un prossimo consiglio comunale, a far rientrare una crisi di maggioranza che ormai mette a dura prova il Governo cittadino. Il coincidere del giorno di “Pasquetta” con il 25 Aprile è un dato di fatto, ma se si avesse voluto voglia di Festeggiare una ricorrenza importante per Tutti, si sarebbe potuto  anticipare o posticipare di 1\2 giorni i festeggiamenti come hanno pensato di fare Associazioni e Partiti Politici.

11 COMMENTI

  1. Il fatto che non vi siate firmati fanno capire il livello delle vostre provocazioni. Non contano niente le vostre idee e non contate niente voi visto che voi per primi, non avete alcuna intenzione di metterci la faccia. Ma la vera tristezza è che ne siete consapevoli.
    Scrivere anonimamente dietro ad un pc, è l’arte dei fessi.

  2. Ma dove vuole andare SEL con Gerardo Valentino e genero a capo?
    Mi dispiace per Alessio, un ragazzo che ritenevo intelligente, ma a quanto pare è il primo leccacu…lo della fam. Valentino.

    Tranquillo Ale… il posto di lavoro non lo avrai. I Valentino hanno sempre pensato per loro stessi… e manco pure, dopo essersi sempre ritrovati di chiappe a terra.

    • Invitiamo gli utenti ad usare un linguaggio più moderato e non irriguardoso nei confronti delle persone…esprimere la propria opinione sì,ma non attraverso termini poco consoni ad una discussione costruttiva. Confidiamo nella vostra collaborazione, altrimenti non vi saranno più commenti riguardo questa notizia. Grazie,staff

  3. voglio approfittare di questo spazio per augurare buone feste fatte a tutti quanti voi utententi del sito e allo stafs del sito.

    Amarantthos

  4. Ahah! Quanti cabarettisti stanno a Cerignola e non lo sapevamo. Sarò pure leccaculo (?), ma ribadisco, almeno ho le palle di metterci la faccia. Voi?

  5. Sono le solite porcherie che fanno i vandali della democrazia nel tentativo volgare di affossare le conquiste di civiltà dei lavoratori e dei democratici, non hanno vergagna ne remore eredi del duce e della cultura reazionaria e fascista, dobbiamo opporci denuciando al mondo intero di che pasta sono fatti i figli del bunga bunga e di coloro che non volevano feteggiare neppure il risorgimento. Essi e i loro accoliti vogliono far dimenticare il 25 aprile , festeggiamolo comunque e ovunque questa ricorrenza non solo va festeggiata, ma va riconquistata dimostrando a questa ferraglia fascista che noi con i loro camerati il dialogo l’abbiamo chiuso il 25 aprile del 1945 e che per quanto ne possano combinare di schifezze per noi sarà sempre e comunque RESISTENZA e lavoreremo a che alle prossime amministrative questo sindaco torni nelle fogne da dove se ne venuto … è un servo del potere e va punito . Caro sindaco ogni tanto si vergogni come dice spesso il suo Berlusca, VERGOGNA …VERGOGNA VERGOGNA.!

Comments are closed.